Utilizzo e funzioni delle gomme invernali

Utilizzo e funzioni delle gomme invernali

Nella stagione invernale siamo chiamati alla sostituzione degli pneumatici delle nostre auto e non è solo questione di obblighi di legge contenuti nel Codice della Strada, la gomma da neve di qualità è una vera e propria alleata della nostra sicurezza, indispensabile per una guida sicura sui fondi scivolosi e ghiacciati tipici di questo periodo dell’anno.

La ricerca e lo sviluppo delle case produttrici in questo campo  ha fatto negli ultimi anni passi da gigante offrendoci un prodotto di alte prestazioni in grado di rendere la nostra guida più’ sicura e confortevole,.

Anche l’ estetica è stata molto migliorata rendendole quasi dei begli oggetti, molto diversi

da ciò che ricordiamo andando un po’ indietro nel tempo, fino negli anni ‘30, quando nacquero nei Paesi nordici e presentavano sul battistrada alti tasselli e solchi a zig zag per facilitare la partenza dai cumuli di neve e fanghiglia.

COSA CARATTERIZZA UNA GOMMA INVERNALE?

La gomma invernale o gomma “termica” è prodotta con una speciale mescola ricca di silice che la mantiene elastica anche alle basse temperature, questo componente  produce nella gomma un effetto di calore che rotolando  le consente di affrontare in sicurezza il suolo ghiacciato tipico della stagione con una resa eccellente anche sul bagnato.

Come si produce l’effetto di riscaldamento di cui si accennava sopra?

Rotolando, le lamelle che la compongono presenti sul battistrada si piegano leggermente andandosi a toccare e producendo in questo modo l’effetto calore.

Le stesse lamelle, che rendono la gomma invernale così facilmente riconoscibile, trattengono le particelle di neve con il contatto a terra migliorando sensibilmente il grip.

In pratica “aggrappano” l’auto all’asfalto sia che questo sia pulito ma freddo sia sulla neve formando numerosi spigoli che fanno presa. In questo modo si otterranno benefici sia per quanto riguarda la motricità che i rallentamenti.

Le scanalature ultra sottili penetrano nella neve, nel ghiaccio e nel fango, garantendo in questo modo  un drenaggio più rapido dell’acqua e migliorando la capacità di frenata e la trazione; le scanalature più profonde invece raccolgono e trattengono la neve,   migliorando quindi  l’aderenza soprattutto sulla neve compatta e disperdendo l’acqua in modo da ridurre al minimo il fenomeno di aquaplaning così frequente in inverno.

La legislazione in materia consente di usare al posto degli pneumatici invernali le catene da neve. L’ utilizzo di queste però risulta oltremodo scomodo perché in presenza di tratti di asciutto è necessario smontarle, da tenere presente anche la difficoltà iniziale di montaggio per gli automobilisti meno esperti.

PNEUMATICI INVERNALI, ESTIVI  E 4 STAGIONI: LE DIFFERENZE

 La differenza più evidente tra gomme estive e gomme invernali è la mescola, la scolpitura del battistrada e  la diversità dei tasselli che in quelle estive non garantiscono  sufficiente aderenza su suoli nevosi e di conseguenza sicurezza di guida .

I tasselli invernali sono più morbidi, in grado di sopportare  basse temperature e la gomma reca sul lato simboli di profili di montagne o cristalli di ghiaccio oltre alla dicitura M+S  ovvero Mud and Snow (Fango e Ghiaccio).

Se vivete in zone con inverni non troppo rigidi potrete tranquillamente optare per i pneumatici 4 Stagioni, un interessante compromesso di caratteristiche tra estive e invernali che vi eviterà un doppio acquisto di gomme e il relativo montaggio/smontaggio e stoccaggio.

Le 4 Stagioni, ovvero gomme che si possono usare in ogni periodo dell’anno, hanno come caratteristiche peculiari la maggiore profondità del battistrada, una particolare scolpitura dello stesso e l’utilizzo di una mescola specifica, quasi sempre presentano  un disegno del battistrada tipicamente invernale e una mescola estiva. Dalla combinazione di questi due elementi si ottiene una gomma capace di adattarsi ad alte e basse temperature oltre che alle diverse condizioni del fondo stradale, In generale sono più vicine alle caratteristiche delle gomme estive,( mettete in conto  un maggior consumo di carburante e una maggiore rumorosità) ma proprio per questo hanno qualche limitazione, non potranno garantirvi la stessa, ottimale resa delle invernali soprattutto se vivete in aree geografiche con inverni molto freddi e precipitazioni nevose frequenti.

In sintesi, il doppio treno di gomme secondo stagionalità è sempre la scelta migliore e consigliata dagli esperti se volete tutelare la vostra e altrui sicurezza.

Per avere una panoramica ricca e varia di tutto quanto offre il mercato dei pneumatici online, molti automobilisti oggi si rivolgono al web alla ricerca dell’offerta più qualitativa e competitiva, entrando per esempio in siti come gommejohnpitstop.shop  leader nella vendita di pneumatici di tutte le marche, tipi e modelli.

 

 

 

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social