Tutto quello che c’è da sapere sui veicoli usati per trasporto disabili

Tutto quello che c’è da sapere sui veicoli usati per trasporto disabili

Olmedo Spa è una realtà diventata un vero e proprio punto di riferimento in materia di adattamenti e allestimenti di veicoli per trasporto disabili. L’azienda opera su tutto il territorio nazionale, grazie ad una propria rete di concessionarie sparse in tutta Italia ed è in grado di offrire ai suoi clienti tutta l’assistenza necessaria e servizi aggiuntivi come:
– finanziamenti su veicoli nuovi e usati;
– noleggio a breve e lungo termine;
– supervalutazione dell’usato.

Con Olmedo Spa trovare un veicolo che si adatti perfettamente alle differenti esigenze e necessità non è più un problema, grazie alla più ampia e variegata gamma di allestimenti di veicoli per trasporto disabili presenti sul mercato.

Allestimenti e ausili per il trasporto disabili

Esistono diversi allestimenti e ausili volti a modificare un veicolo al fine di renderlo adatto al trasporto di persone con disabilità. Quasi tutte le soluzioni proposte sono finalizzate ad agevolare l’ingresso del disabile all’interno del veicolo. Tra i vari adattamenti ricordiamo:
– il sollevatore, volto ad agevolare l’accesso del disabile nella parte posteriore del veicolo per ancorare la carrozzina da una posizione comoda e sicura. Ne esistono di vari modelli come i sollevatori a braccio o quelli a piattaforma.
– la rampa d’accesso o pedana, anch’essa posizionata nella parte posteriore del veicolo. Olmedo Spa propone due differenti tipi di allestimenti: la rampa manuale di accesso e quella automatica coordinata con l’abbassamento del veicolo.
– il sistema di ancoraggio della carrozzina, che consiste in una piastra che serve ad ancorare la carrozzina elettrica o manuale dal lato passeggero. L’aggancio è automatico mentre lo sgancio avviene attraverso l’utilizzo di un apposito pulsante.

Agevolazioni fiscali acquisto veicoli usati per trasporto disabili

Coloro che hanno intenzione di acquistare un veicolo usato per trasporto disabili possono usufruire di una serie di agevolazioni fiscali. Queste ultime vengono riconosciute non solo ai disabili ma anche ai familiari che prestano loro assistenza purché il veicolo per il quale si usufruisce delle agevolazioni venga utilizzato nell’esclusivo o prevalente interesse dell’invalido. Inoltre, è necessario che il disabile risulti, dal punto di vista economico, a carico del familiare e cioè non deve possedere un reddito superiore a 2.840,51 euro alla cui formazione non concorrono i redditi esenti come, ad esempio, le pensioni sociali, le indennità di accompagnamento e le pensioni d’invalidità.

Detrazione Irpef 19%

Coloro che acquistano un veicolo usato per trasporto disabili hanno diritto ad una detrazione del 19% sull’Irpef da versare in sede di dichiarazione dei redditi. La detrazione Irpef viene calcolata su un importo massimo di 18.075,99 euro. Anche le spese sostenute per i vari adattamenti, come ad esempio quelle per le pedane sollevatrici, possono beneficiare della detrazione fiscale del 19% sulla somma da versare a titolo di Irpef.

Iva agevolata del 4%

Sull’acquisto di veicoli usati per il trasporto disabili è possibile anche usufruire di una notevole riduzione del pagamento dell’Iva. L’iva da versare al momento dell’acquisto non sarà del 22% (Iva ordinaria) ma del 4% (Iva agevolata). È necessario però che il veicolo non superi i:
– 2.000 centimetri cubici di cilindrata se il motore è a benzina.
– 2.800 centimetri cubici di cilindrata se il motore è diesel.
L’Iva agevolata del 4% è applicata anche sull’acquisto degli allestimenti e sulla loro riparazione.

Esenzione bollo

I disabili o i familiari, qualora il disabile risulti a loro carico, sono esenti dal pagamento del bollo. Per ottenere l’esenzione è necessario rivolgersi all’Ufficio Tributi della propria Regione. Se il disabile o il familiare possiede diversi veicoli l’esenzione dal pagamento del bollo spetta solo su uno di essi. Per questo motivo, al momento della presentazione dell’istanza, il soggetto dovrà indicare il numero di targa del veicolo scelto.

Esenzione imposta di trascrizione passaggi di proprietà

Il passaggio di proprietà di un veicolo comporta il pagamento dell’imposta di trascrizione al Pubblico Registro Automobilistico. Nel caso di trasferimento di proprietà di un veicolo nuovo o usato destinato al trasporto disabili l’imposta di trascrizione non è dovuta salvo in che nel caso di veicoli destinati a non vedenti e sordi.

I vantaggi dei veicoli usati per trasporto disabili

Il principale vantaggio delle auto usate per trasporto disabili è il notevole risparmio economico rispetto ad un’auto nuova di zecca. Da Olmedo Spa è possibile trovare un vasto assortimento di auto usate per trasporto disabili a prezzi competitivi e con garanzia di almeno un anno ottenendo, allo stesso tempo, una supervalutazione dell’usato. Senza contare che è possibile optare anche per veicoli a km zero ossia veicoli formalmente usati ma di fatto nuovi con l’unica differenza che rispetto a questi ultimi si otterrà un risparmio economico che può arrivare a superare il 20%.

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social