Trasloco in vista? Ecco tutto quello che devi sapere sulle aziende di traslochi

Trasloco in vista? Ecco tutto quello che devi sapere sulle aziende di traslochi

Come funziona e cosa fa una ditta di traslochi?

Le ditte di traslochi possono essere di diverso tipo e offrire vari servizi, per scegliere quella più adatta a te devi riflettere innanzitutto sul tipo di servizio di cui hai bisogno. Ci sono le aziende che si propongono per il trasporto degli oggetti, purché siano imballati e pronti, altre che invece si possono occupare del tuo trasloco a 360°. Quindi si offrono per recarsi a casa tua per smontare i mobili e imballarli con tutta la cura necessaria, trasportarli con mezzi adatti, riportarli nella tua nuova casa, montarli, disporre i tuoi averi nell’appartamento, insomma un trasloco dalla A alla Z.

Altre aziende propongono anche un deposito per mobili che non intendi portarti dietro nella nuova casa o dello smaltimento di quelli indesiderati. Insomma, le formule proposte dalle aziende sono diverse e variegate. Sta a te valutare che tipo di aiuto desideri, che potrà essere ovviamente proporzionato a quanto intendi investire in questo servizio. Per fare questa scelta, la prima cosa da fare è quella di valutare oggettivamente quello che hai in casa, selezionando quello che porterai via e quello di cui invece vuoi liberarti. Hai modo e mezzi per portare via questo carico? Puoi provvedere da solo a smontare i mobili? Hai l’aiuto necessario per spostarli e trasportarli fisicamente?

Per rispondere a queste domande è necessario non sottovalutare la difficoltà di un trasloco. I complementi d’arredo non sono semplici da gestire, sono sempre più ingombranti di quello che sembra e fondamentalmente pesano. Muovere un mobile può comportare difficoltà e pericoli per le persone, per gli ambienti e per i mobili stessi. Valutare se puoi occuparti in autonomia del trasloco, significa anche stimare i rischi che si possono correre.

Quanto costa?

Una volta fatta una stima del carico da trasportare dalla casa vecchia a quella nuova, sarà il momento di richiedere dei preventivi, cosa che è meglio fare per tempo. Per fare questo passaggio in tutta comodità da casa, senza stress, è possibile andare su Habitissimo, qui https://www.habitissimo.it/preventivi/traslochi, per richiedere preventivi dettagliati alle aziende di traslochi vicine a casa tua. Nella richiesta che inserisci nel form, ricorda di indicare le dimensioni del carico, il tipo di abitazione (piano, presenza di ascensore), il tipo di mobili da trasportare, la distanza da percorrere e tutte le informazioni necessarie, soprattutto quelle relative ad eventuali cose che possono ostacolare il lavoro.

Gli elementi che possono far oscillare il costo di un trasloco sono diversi. Eccone alcuni, che possono tuttavia variare da ditta a ditta:

  • La distanza: ci sono aziende che stabiliscono fasce chilometriche.
  • La quantità di oggetti da trasportare, alcuni definiscono un coefficiente relativo a questo numero e lo moltiplicano per la distanza.
  • Il volume dell’appartamento, che usano per calcolare a grosso modo il volume dei mobili (a volte poco cambia se sono smontati).
  • Il tipo di casa in cui si va ad abitare, quindi il piano, la facilità di accesso.
  • Il periodo dell’anno: può sembrare strano, ma per alcune aziende è un elemento determinante se si è in periodi molto caldi o in periodi considerati di alta stagione, ovvero quando scadono la maggior parte dei contratti d’affitto (settembre, dicembre, marzo, giugno).
  • Assicurazione per il trasloco: un servizio offerto da alcune ditte e che va preso seriamente in considerazione se ci sono oggetti particolarmente di valore e che ha un costo non indifferente.

Comments are closed.

h24Social