Traduzione cataloghi: l’importanza di presentare correttamente i propri prodotti

Traduzione cataloghi: l’importanza di presentare correttamente i propri prodotti

La traduzione di cataloghi è almeno all’apparenza una delle traduzioni più semplici che si possano eseguire, dal momento che la maggior parte dei testi di un catalogo merceologico o di servizi è formata da termini tecnici o comunque estremamente specifici, di cui si immagina che esista un’unica possibile traduzione. La traduzione di cataloghi però è molto più complessa di quanto appaia ed è un momento fondamentale nell’apertura di un’azienda al mercato internazionale. Quali caratteristiche deve quindi possedere un catalogo ben tradotto?

L’importanza del messaggio nella traduzione dei cataloghi

Almeno all’apparenza, il messaggio trasmesso da cataloghi e manuali tecnici è sempre chiarissimo ed espresso in maniera estesa. Questo perché questo genere di testi è mirato esclusivamente all’utilizzo pratico da parte del lettore, che utilizzerà il testo per trovare risposte oppure rispondere a esigenze specifiche in merito alle caratteristiche tecniche o alle corrette modalità di utilizzo di un dato prodotto.

Ne consegue che tradurre in maniera corretta e soprattutto chiara un catalogo merceologico o un manuale di istruzioni sia fondamentale, poiché è proprio dalla sua traduzione che dipenderà la soddisfazione del cliente nel suo rapporto con il prodotto o con l’azienda.

L’importanza del linguaggio tecnico

Come già accennato, in questo tipo di testi i termini tecnici costituiscono una percentuale importante dell’intero testo: tradurli in maniera appropriata e coerente per l’intera lunghezza del testo in questione risulterà fondamentale per la corretta fruizione del testo da parte degli utenti finali.

Nel caso di testi molto lunghi le agenzie professionali si servono di software in grado di creare un glossario di termini esatti che consentiranno la formulazione di una traduzione puntuale e molto precisa anche nel caso in cui vengano chiamati più traduttori a lavorare contemporaneamente al testo da tradurre.

Comunicare i valori aziendali

Un altro aspetto importante nella traduzione di cataloghi, che però spesso viene posto in secondo piano rispetto al mero contenuto testuale, è la trasmissione dei valori aziendali. Spesso infatti i cataloghi contengono brevi introduzioni dell’azienda che fornisce il prodotto o i servizi che verranno illustrati nel testo: formulare correttamente questo genere di testi in un’altra lingua è fondamentale per fare in modo che potenziali clienti stranieri imparino a conoscere e riconoscere un brand straniero.

Il valore aggiunto del tone of voice

Non tutti i cataloghi di prodotti o servizi sono costituiti da una lunghissima serie di informazioni tecniche. Alcuni cataloghi, destinati a un pubblico specifico o a uno specifico ambito merceologico, devono essere realizzati con un particolare tone of voice che sia lo stesso utilizzato dagli esperti di un determinato settore.

La traduzione di cataloghi d’arte ad esempio, dovrà utilizzare il linguaggio tipico della critica d’arte, essere in grado di coinvolgere il lettore (nonché potenziale acquirente) parlando direttamente alla sua sensibilità di amante o esperto d’arte. Non si tratta di un’operazione semplice da nessun punto di vista: il modo migliore per effettuare una traduzione di questo tipo sarà rivolgersi a un traduttore esperto del settore che, oltre a conoscere la materia di cui sta trattando, sappia adoperare con scioltezza il tipo di linguaggio adatto all’argomento.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social