Sky Wine 2017: alla scoperta delle eccellenze vinicole nella provincia di Latina

Sky Wine 2017: alla scoperta delle eccellenze vinicole nella provincia di Latina

Il Lazio è una regione che vanta una tradizione vinicola forte e ben radicata. Ad oggi, i suoi terreni vulcanici e le sue colline ospitano ben 51 000 ettari di vitigni, in cui vengono prodotti circa tre milioni di ettolitri di vino l’anno, e i recenti investimenti e iniziative per la promozione del territorio lasciano presagire sviluppi molto interessanti per il futuro. L’enoturismo ha acquisito una crescente popolarità nell’ultimo decennio, a tal punto che diverse regioni d’Italia lo hanno inserito all’interno di elaborate e proficue iniziative di promozione del territorio: itinerari del gusto e strade dei sapori, oltre che proposte turistiche attraenti e sempre più conosciute, rappresentano oggi anche un’ottima opportunità per mettere in contatto le realtà dei produttori locali con consumatori, apprezzatori e appassionati di ogni genere e provenienza.

La Strada del Vino: il turismo enogastronomico nell’Agro Pontino

Quello del Pontino è un territorio dalle grandi potenzialità, parzialmente ancora inespresse, per quanto riguarda il settore della produzione vinicola. Questa area si è storicamente sempre dedicata alla viticoltura, grazie al lavoro di cantine e aziende competenti e appassionate che si sono dimostrate in grado di portare avanti un percorso di valorizzazione basato su qualità e tecnologie all’avanguardia. Dimostrazione e frutto di questo impegno è la Strada del Vino della provincia di Latina che, seppur di recente istituzione, può fregiarsi del titolo di itinerario vinicolo più lungo ed articolato d’Italia: il percorso parte dalla città di Cori, nel cuore dei Monti Lepini e prosegue verso Cisterna, Latina e Aprilia fino ad arrivare al mare di Terracina. Un vero e proprio percorso del gusto, che parte dalla carne e dalla mozzarella di bufala, passando prosciutti e persino i kiwi fino ad arrivare alle orate del golfo di Gaeta. Il tutto, ovviamente, sempre accompagnato da un’accurata selezione dei migliori vini locali.

Gli appuntamenti di Sky Wine 2017: Terracina, Fossanova e Sermoneta

Proprio all’interno di questo contesto nasce Sky Wine: non un semplice evento enologico, bensì una rassegna itinerante volta a celebrare, valorizzare e promuovere le eccellenze enogastronomiche e la tradizione vinicola dell’Agro Pontino all’interno un percorso di riscoperta dei sapori, del patrimonio storico-artistico e delle identità locali.

Immagine: www.skywine.info

Quest’anno Sky Wine propone tre appuntamenti. Il primo, intitolato “La Riscoperta degli Autoctoni”, si terrà a Terracina sabato 13 e domenica 14 maggio. Nella suggestiva cornice del centro storico della città, ai piedi della rupe di Pisco Montano, verrà celebrato il legame tra mare e terra, di cui il vignaiolo e il pescatore sono protagonisti. Gli appuntamenti successivi saranno l’8 e 9 luglio a Fossanova con “Bianchi & Bollicine” e il 26 e 27 agosto a Sermoneta con “Enogastronomia del Territorio”. L’ingresso è gratuito senza degustazione. L’acquisto del ticket invece dà diritto a una degustazione presso ogni postazione, a un calice e una tracolla serigrafati in omaggio, e alla brochure con la guida e le schede di degustazione. È possibile acquistarlo direttamente in loco presso l’info point, oppure anche online sul sito dell’evento. E quest’anno c’è una novità: per il 2017 è stata creata una mappa della geografia vinicola della provincia, che permette ai visitatori e ai turisti di localizzare e contattare facilmente le principali aziende partner dell’evento.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social