Come si elimina l’abitudine di fumare per smettere definitivamente?

Come si elimina l’abitudine di fumare per smettere definitivamente?

Come si elimina l’abitudine del fumo? 3 fasi per dire per sempre addio alle dannose sigarette

Questa è la guida definitiva che spiega come smettere di fumare definitivamente.

Fase 1: eliminare tutto l’occorrente

La prima fase che aiuta a smettere con il fumo è quella di preparare un piano di attacco a questa malsana abitudine che ha risvolti negativi non solo su sé stessi ma anche sui terzi e sull’ambiente. Quando si capisce di avere un problema e c’è la volontà di porvi rimedio, gran parte del lavoro è già fatto poiché è impossibile smettere di fumare se non lo si desidera per davvero. Ora che si è presa la fatidica decisione, non resta che togliere di mezzo tutto quello che serve per fumare, cioè sigarette in primis, ma anche accendini nascosti in tutte le giacche e il posacenere che hanno un forte odore di sigarette che può scatenare il desiderio di accenderne una.

Fase 2: stabilire date e obiettivi

Stabilire una strategia è una fase fondamentale nel processo per smettere con il fumo della sigaretta per sempre. Decidere di smettere diminuendo le sigarette è giusto ma è necessario stabilire dei limiti per far fede al proprio impegno. Per pima cosa si devono stabilire delle date, come il primo giorno del mese, nelle quali dovrà esser raggiunto un preciso obiettivo. Chi fuma molto, per esempio, inizierà diminuendo il numero di sigarette al giorno perciò entro un mese le sigarette devono passare da 5 al giorno a 3. La strategia si articola in questo modo fino ad arrivare a sempre meno sigarette, al fine di azzerarle. Non è possibile iniziare e dire subito stop al fumo perché vi è una sostanza aggiunta al tabacco che provoca dipendenza, cioè la voglia di assumerne ancora. Si tratta della nicotina: sul lato di ogni pacchetto è segnato il quantitativo aggiunto perciò sarebbe anche opportuno cambiare marca di sigaretta, preferendone una che ha un minore apporto di nicotina. Cambiare marca di sigarette è un consiglio che tutti danno perché di solito si è abituati a una marca specifica e cambiarla fa sentire il cattivo sapore, rendendo sgradevole accendere la prossima sigaretta. Un altro sistema che aiuta a mantenere fede al proprio impegni è evitare le situazioni che scatenano la voglia di fumare, come le situazioni stressati perciò meglio fare un percorso casa – lavoro dove non ci sia traffico, anche se è più lungo per esempio. Altre situazioni da evitare potrebbero essere l’aperitivo, la cena fuori con gli amici, la pausa caffè con i colleghi fumatori etc.

Fase 3: il giorno in cui si passa a zero

Sono molti i consigli su come smettere di fumare che possono aiutare a restare a quota zero sigarette. Anzitutto, si consigli di praticare uno sport anche una corsa leggera che aiuta a distarsi. Un hobby come può esser lo sport occupa del tempo e si tratta di un’attività sana che aiuta anche a rinforzare i polmoni, danneggiati da questa cattiva abitudine. Anche sgranocchiare frutta e verdura, anche frutta secca, aiuta a dimenticare la voglia di fumare.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social