Scaricare musica: cosa dice la legge e quando è legale

Scaricare musica: cosa dice la legge e quando è legale

Con il passaggio al multimediale avvenuto ormai da qualche anno anche la musica ha cambiato i propria connotati. Anzi a dirla tutta si parla di uno dei segmenti che più degli altri ha risentito della trasformazione e di questa dematerializzazione. Non più cd o vinili (malgrado il fatto che proprio questi ultimi stiano tornando di moda nel ciclo ininterrotto della storia, per la legge del vintage) ma musica in formato multimediale.
In principio fu l’Mp3 poi, via via, tutti gli altri formati fino ad arrivare a quelli presenti attualmente. Oggi ad esempio, il sito più visitato dagli italiani è YouTube  e chi vi accede lo fa soprattutto per ascoltare la musica. La domanda che ci si pone spesso è: è lecito scaricare musica da questo sito?
In teoria il social di video non offrirebbe questa possibilità, tuttavia ci sono molti software che consentono di prelevare un video da YouTube e di archiviarlo sul proprio pc. In questo modo il video potrà essere visto quando e come si vuole, anche se non si è connessi alla rete internet.
In generale scaricare musica non è un illecito a meno che non vi siano indicazioni differenti sul sito in questione: ciò che diventa illegale è la diffusione. Sarebbe un po’ come dire che si può scaricare musica se ne si fa esclusivamente un uso personale.

La legge sul download della musica

Ecco allora che partendo da questa premessa anche scaricare musica gratis da Youtube non sarebbe un comportamento penalmente rilevante. Lo diventa quando si va a prendere il brano scaricato (o il video e qualsiasi altro materiale) e lo si mette in condivisione su uno dei vari siti di peer to peer, le piattaforme alle quali ci si collega per scaricare musica.
Tornando proprio al caso di Youtube ad esempio, se si leggono i termini di servizio del sito si scopre che, all’articolo 5, è scritto che si può accedere allo streaming solo per uso personale mentre non è ammesso il download.
Ovviamente se si scarica un video e lo si tiene sul proprio pc senza condividerlo, diventerà piuttosto difficoltoso incorrere in sanzioni: la diffusione di materiale scaricato illegalmente porta invece a conseguenze molto più pesanti. Soprattutto se tale diffusione è per scopo di lucro, quindi dietro pagamento: in questo caso le pene sono molto più aspre.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social