Sanità, attivi due concorsi per infermieri e dirigente analista

Sanità, attivi due concorsi per infermieri e dirigente analista

La crisi epidemiologica scatenata dalla diffusione del Covid-19 ha messo alla frusta il sistema sanitario nazionale, già afflitto da problemi strutturali e logistici. Ragion per cui, gli enti locali stanno, da mesi, cercando di potenziare il proprio organico, selezionando per lo più infermieri da impiegare presso le strutture in cui risulta più carente oppure stabilizzando la posizione dei dipendenti precari. Per quanto riguarda la Regione Lazio, come riportato dal portale specializzato concorsipubblici.com, è attivo fino al 24 dicembre un concorso per infermieri, per la stabilizzazione di cinque posizioni lavorative per il prossimo triennio presso il Policlinico di Tor Vergata.

Il bando di concorso del PTV

 

Il bando è rivolto anzitutto agli infermieri (per la copertura di quattro posti) assunti a tempo determinato presso il Policlinico di Tor Vergata; tra i requisiti da soddisfare per poter partecipare al concorso vi è anche quello di “essere stato reclutato a tempo determinato attingendo da una valida graduatoria a tempo determinato o indeterminato, riferita ad una procedura concorsuale per esami e/o titoli, ovvero ad una procedura di valutazione comparativa conclusasi con l’approvazione di una graduatoria finale di merito, anche ove espletate presso amministrazioni pubbliche diverse dall’amministrazione che procede”. Un altro requisito indispensabile, oltre al titolo di studio abilitante all’esercizio della professione, è quello di aver maturato almeno tre anni di servizio (continuativi) presso il Servizio Sanitario Nazionale. Il bando è stato indetto anche per la stabilizzazione di un posto da dirigente analista; i requisiti sono gli stessi, con la sola differenza che gli anni di servizio devono essere stati maturati nella posizione messa a disposizione dal bando (dirigente analista) e non infermiere.

Modalità di partecipazione

 

I dipendenti in possesso dei requisiti necessari alla partecipazione devono compilare due moduli (la domanda di partecipazione e la dichiarazione del possesso dei titoli e dei requisiti) cartacei, inserendo tutti i dati richiesti. I documenti, una volta sottoscritti e firmati, vanno scannerizzati ed inviati all’indirizzo indicato nel bando. Alla domanda va allegata la copia di un documento di identità in corso di validità. “L’accesso alla procedura di stabilizzazione” – si legge ancora nel bando  “è subordinato al possesso dei requisiti prescritti. Qualora dall’esame della domanda e della documentazione prodotta si dovesse accertare la carenza dei requisiti per l’ammissione, l’Amministrazione con apposito provvedimento disporrà la decadenza dal diritto alla stabilizzazione”.

 

Il mancato possesso dei requisiti comporta l’esclusione del candidato. Per determinare la posizione in graduatoria degli ammessi (per quanto riguarda la selezione di quattro infermieri), si farà ricorso alla valorizzazione del servizio prestato, la priorità di assunzione e la minore età (a parità di punteggio, verrà assunto il candidato più giovane). Circa il bando per il posto da dirigente analista, verrà individuato un vincitore; l’esito della procedura di selezione verrà comunicato a mezzo posta certificata.

 

Il bando dell’ASL di Rieti

 

Anche l’ASL di Rieti ha indetto un bando di concorso per infermieri; anche in questo caso, si tratta di una procedura di stabilizzazione per la copertura di tre posti di infermiere, con contratto a tempo indeterminato. Nello specifico, come si legge nel bando, si tratta di una procedura concorsuale riservata a chi sia “titolare di un contratto di lavoro flessibile, successivamente alla data di entrata in vigore della legge 124/2015 (28 Agosto 2015), presso la ASL di Rieti, con esclusione di quelli di somministrazione lavoro nel profilo a concorso”. Per partecipare è necessario, inoltre, essere in possesso del titolo di studio abilitante (Laurea in Scienze Infermieristiche) e dell’iscrizione all’albo professionale. La domanda di partecipazione, corredata dalla ricevuta di pagamento di un versamento da 10 euro, deve essere “redatta in carta semplice e senza autenticazione della firma, in forma di dichiarazione sostitutiva” entro il 27 dicembre 2020. La documentazione dovrà essere inviata al Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Locale Rieti in unico file formato “pdf” con oggetto “Procedura concorsuale riservata ai sensi dell’art. 20, comma2 del Dlgs n. 75/2017 e s.m.i., per il profilo di CPS Infermiere”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]