Salotto contemporaneo: stile, eleganza e funzionalità

Salotto contemporaneo: stile, eleganza e funzionalità

La zona living è uno degli ambienti principali delle abitazioni. Importante fulcro di aggregazione sociale, ma anche comoda oasi di relax dove vivere la propria intimità familiare. Ad un soggiorno arredato con stile antico può essere dato un tocco di contemporaneità, con qualche piccolo e semplice accorgimento. Quindi, per ottenere un salotto contemporaneo, è possibile intervenire su vari elementi, dall’arredo ai rivestimenti, accostando con gusto il vecchio e il nuovo, il classico e il moderno, per ottenere risultati sofisticati, ma allo stesso tempo attuali. Idee ed esempi per un arredamento di lusso con il quale creare un salotto contemporaneo personalizzato in ogni minimo dettaglio, li trovate su www.tosconova.com. ora vediamo qualche spunto e suggerimento per non incappare in grossolani errori stilistici.

Salotto contemporaneo: diversi stili in base ai diversi ambienti

Per creare un salotto contemporaneo è necessario, prima di tutto, studiare e capire l’ambiente sul quale intervenire. Ci sono stanze opulente, molto cariche e decorate, oppure ambienti piccoli, spogli e semplici. Non possono certo essere gestiti e organizzati allo stesso modo, ma devono seguire linee stilistiche ben diverse. Conta anche il risultato che si vuole ottenere, ma il tutto deve comunque essere proporzionato allo spazio che si ha a disposizione.

Una linea progettuale dalla quale è possibile ottenere buoni risultati visivi, è quella che segue il principio di accostamento degli opposti. All’interno di ambienti molto decorati, con stucchi alle pareti, muri colorati, o addirittura soffitti a cassettone in stile ottocentesco, per ottenere un salotto contemporaneo, bisogna puntare allo stile opposto. La stanza deve quindi essere caratterizzata senza sovrastare i dettagli stilistici delle varie epoche.

Quando invece i decori presenti sono più discreti e minimal, si può semplicemente intervenire con elementi tessili dal forte impatto visivo, piuttosto che con forme e consistenze diverse. Facciamo un esempio per semplificare la visualizzazione del lavoro da svolgere. Avendo già a disposizione un divano vintage e non volendolo sostituire, è possibile semplicemente, rivestirlo con un tessuto attuale, una tinta unita vivace, oppure un pattern grafico di nostro gradimento. I cuscini serviranno poi a completare il quadro generale.

Il plus del “su misura”

Riammodernare non è sempre così facile. Riuscire a trovare il giusto equilibrio tra vecchio e nuovo, è un gioco di armonie e sottigliezze, particolari e dettagli di stile. È difficile soprattutto perché all’interno di un ambiente antico, elementi moderni, come ad esempio il televisore, sembrano essere sempre fuori posto. Per fortuna è possibile ovviare al problema sfruttando un grande plus dell’arredamento contemporaneo di lusso: il su misura.

Far realizzare mobili, complementi e soluzioni su misura da un mobiliere, o da un falegname specializzato, ha notevoli vantaggi. Aiuta a risolvere situazioni improbabili e molto difficili. Nell’esempio precedente del televisore, si può porre rimedio facendosi costruire su misura un pannello scorrevole, dietro al quale andare a nascondere la tv. Ma è anche possibile integrarlo all’interno di una grande libreria creata su misura in base alle dimensioni della parete di appoggio e degli spazi da occupare. Si tratta di soluzioni esteticamente piacevoli e allo stesso tempo funzionali. Inoltre, se la parete di appoggio è colorata, o decorata, una libreria a scaffali progettata su misura può essere creata in modo tale da lasciare abbastanza spazio scoperto per godersi ancora le varie decorazioni presenti.

Salotto contemporaneo: accostare elementi di epoche diverse

Accostare elementi riguardanti epoche diverse per ammodernare un salotto, funziona solo se gli oggetti in questione presentano una qualche connessione tra loro. Spieghiamoci meglio. Oggetti, mobili e dettagli da abbinare devono avere un elemento comune, cioè devono avere un minimo comune determinatore: colore, materiale, forma, dimensioni, ecc… Ad esempio un tavolino moderno, dalla forma geometrica che riprenda il colore dei divani già presenti, risulta più gradevole se accostato ad un vecchio grande camino dalle forme lineari.

Allo stesso modo inserire elementi decorativi, come ad esempio un tappeto geometrico tondo a pelo lungo, all’interno di una stanza riccamente decorata a stucchi con il soffitto ornato con geometrie circolari, gioca sull’effetto di “rimando” tra soffitto e pavimento. Inserire un tappeto è un modo facile ed immediato per dare calore ad una stanza e creare con un gesto semplice un salotto contemporaneo. Le forme geometriche e il pelo lungo, sono dettagli indiscutibilmente moderni e si può sempre giocare sui colori, oppure scegliere una sicura tinta unita.

Termoarredi di carattere

Oltre ad essere molto bello da vedere un salotto contemporaneo deve anche essere pratico e funzionale. Non possono quindi mancare elementi essenziali come i termoarredi. Nelle case più antiche, molto spesso, le stanze sono alte ed ampie, difficili da riscaldare. Un moderno termoarredo, dallo stile contemporaneo, può aiutare facilmente a risolvere il problema, donando un tocco di contemporaneità all’ambiente e garantendo una gestione termica più efficace.

Colori e rivestimenti

Colori e rivestimenti sono infine elementi che aiutano ad attualizzare un ambiente in modo semplice e veloce. Scegliere ad esempio una tinta di tendenza, è una opzione molto diffusa per riportare nel nostro secolo un salotto. Di solito si opta per una tinta delle pareti che richiami, o si abbini tono su tono, a quella del pavimento. Il colore alle pareti, in questo caso, serve a valorizzare il pavimento, a metterne in risalto i dettagli e, allo stesso tempo, a proiettarlo nel presente.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]