Pulizie di casa, i robot lavapavimenti

Pulizie di casa, i robot lavapavimenti

Foto di NickyPe da Pixabay

Piccoli gioielli di tecnologia che hanno reso più semplici le pulizie di casa andando ad introdurre una semplificazione evidente. I robot lavapavimenti si basano su strumenti quali sensori anticollisione ed anticaduta per consentire all’elettrodomestico smart di effettuare operazioni di lavaggio e pulizia di un ambiente in modo totalmente autonomo.
In sostanza questi robot girano per casa e la vanno a pulire contribuendo a quel concetto molto diffuso in epoca moderna che risponde al nome di domotica. I robot lavapavimenti sono di ogni genere, ce ne sono diverse tecnologie a seconda del modello che si acquista. Nelle declinazioni più evolute è possibile riscontrare funzioni assolutamente all’avanguardia, quali ad esempio la mappatura di una abitazione o la possibilità di gestire il tutto anche a distanza, tramite app gestita da smartphone.
La scelta oggi non manca di certo, una panoramica completa dei tanti modelli presenti sul mercato la si può avere sul sito pulisocasa.it/lavapavimenti/robot, con un ricco elenco e relative indicazioni sui principali robot lavapavimenti disponibili oggi.

Come funziona un robot lavapavimenti?

Capire come funziona un robot lavapavimenti è il primo passaggio da appurare per la scelta. Si parla di prodotti automatici, che funzionano in autonomia una volta accesi e che non richiedono quindi azioni manuali. Ci sono poi modelli top del mercato, cui si faceva menzione sopra, che possono essere azionati anche a distanza con app.
I robot lavapavimenti possono muoversi lungo il muro, quindi avendo sempre un riferimento laterale; a zig-zag, fino a quando non incontreranno un ostacolo; con movimento a spirale. Da specificare che un robot lavapavimenti svolge essenzialmente due distinte funzioni: lavaggio ed aspirazione.
Una precisazione importante onde evitare di confondere questo strumento con i ‘vecchi’ robot aspirapolvere, che fanno già parte di una generazione precedente di elettrodomestici. Le due funzioni possono essere anche disgiunte, quindi non necessariamente lavaggio ed aspirazione devono avvenire in contemporanea.

Come scegliere quale robot acquistare

Quando si procede all’acquisto di uno strumento di questo genere, da valutare con attenzione il fattore relativo alla durata della batteria: l’autonomia di funzionamento è assolutamente fondamentale visto che si sta parlando di un apparecchio a batteria. L’obiettivo è quello di avere una autonomia sufficiente per portare a termine tutte le operazioni di pulizia prima che la batteria stessa sia scarica.
Ultimo aspetto, le dimensioni: assicurarsi di acquistare un robot di altezza e larghezza adeguata, così da poter pulire ogni angolo della casa. Se si opta per un modello troppo alto, ad esempio, il rischio è quello di non riuscire a passare sotto alle sedie o ai divani. Il che sarebbe contrario ad una pulizia a fondo della casa.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social