Primavera, tempo di giardinaggio. Consigli per il fai da te

Primavera, tempo di giardinaggio. Consigli per il fai da te

Foto di Nadine Doerlé da Pixabay

Arriva la primavera, la stagione che ci porta verso il periodo più caldo dell’estate, e torna automaticamente la voglia di stare a contatto con la natura, in giardino per chi lo ha o sul balcone. La primavera porta con sé anche il desiderio di prendersi cura delle piante per chi ha la fortuna di averle.
D’altra parte in questo periodo dell’anno la natura esplode e le piante fioriscono richiedendo anche una certa cura. Ed allora, cosa c’è di meglio di trascorrere giornate prendendosi cura del proprio giardino, del prato, delle piante? Il giardinaggio fai da te è una passione cui gli italiani si dedicano con sempre maggiore intensità: vediamo allora qualche consiglio.

Tagliare il prato e le siepi

Al primo posto l’ordine: sistemare le cose dopo la stagione invernale nella quale, solitamente, si lascia tutto così come è. Ebbene, in primavera non si può fare perché la natura ci presenta il conto. I prati crescono e le siepi diventano più rigogliose, la necessità di intervenire è preminente.
Primo step, mettere insieme tutto l’occorrente per giardinaggio fai da te: si parla di guanti, forbici, cesoie, rastrelli e strumenti per tagliare il prato. Dai tosaerba tradizionali ai più moderni robot tagliaerba, oggi presenti in tantissimi modelli sul mercato. La differenza è evidente: i tosaerba tradizionali devono essere movimentati dall’utente mentre i robot tagliaerba devono essere programmati, scegliendo misura del taglio, ed andranno poi a muoversi in modo totalmente automatico.

Le potature di siepi e alberi

Dopo il prato si passa alle siepi: le famose potature, che devono essere portate a termine ad inizio primavera senza scavallare troppo con le date. Il riferimento è alle siepi oltre che ad alberi da frutto e similari.
Da controllare poi che le piante rampicanti non vadano ad infestare eccessivamente soprattutto mura di casa o grondaie del tetto. Per piante con malattie è indispensabile tagliare di netto e procedere poi a disinfettare la lama prima di procedere con altre potature, onde evitare di contagiare altre piante.
Ma la primavera è il momento adatto anche per chi ha piante in casa, in un vaso: dato che in questo momento dell’anno tendono a crescere, se il vaso è di dimensioni ridotte si può procedere a cambiarlo con uno più grande. Se le temperature lo consentono, si possono iniziare a portare fuori i vasi, all’aperto.
Muoversi per tempo è un aspetto fondamentale visto che le potature dovrebbero essere eseguite nella prima parte della primavera; quando ci si avvicina all’estate intervenire in modo netto su piante ed alberi può non essere consigliabile.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social