Come prepararsi e godersi una giornata in famiglia al parco divertimenti

Come prepararsi e godersi una giornata in famiglia al parco divertimenti

Tutti i bambini sognano e attendono arrivi il giorno per andare in un parco divertimenti e trascorrere una giornata splendida, magica e indimenticabile. Ci sono tuttavia delle cose da ricordare e mettere in atto per non rovinarsi la giornata e incorrere in problemi. Ecco quali sono le XX regole della giornata al parco di divertimenti.

I bambini sono quelli dai 3 anni ai 50: per tutti la visita a un parco di divertimenti segnerà un’esperienza splendida, faticosa per quelli “più grandi” ma impareggiabile, soprattutto vedendo l’esplosione di felicità nei più piccoli. Grandi e piccini quindi adorano i parchi di divertimenti, non si risparmieranno grandi risate, soprattutto prevenendo qualunque problema in pochi semplici modi. La prima cosa da fare è informarsi sul parco e sull’età minima di ingresso allo stesso. In questo modo si avrà coscienza se si tratta di una meta adatta ai più piccoli della comitiva. I parchi divertimento sono moltissimi in Italia, fra le ultime novità, per esempio, il Parco Cavallino Matto, nel cuore della Toscana più verde. Questo parco, più di altri, è dedicato proprio ai più piccoli.

In tutti i casi la cosa migliore è acquistare i biglietti di ingresso con anticipo su siti di ticket online specializzati ( https://www.iltuoticket.it/cavallino-matto.html ). In questo modo il risparmio è assicurato e si può approfittare di offerte specifiche destinate a gruppi e famiglie, che altrimenti non si potrebbero cogliere. Una volta poi organizzato il gruppo, stampati i biglietti e organizzate le auto, siete a cavallo. Un parco di divertimenti può anche essere un’occasione per trascorrere una giornata nuvolosa durante il soggiorno al mare, o per spezzare la settimana di vacanza, per dare un qualcosa in più al divertimento dei propri bambini.

Esempio: come prepararsi per una giornata a Cavallino Matto

Per affrontare al meglio una giornata in un parco di divertimenti facciamo un esempio pratico, da tenere presente per qualunque altra visita a parchi divertimenti. Facciamo l’esempio di trascorrere una giornata al parco di Cavallino Matto in Toscana. La prima cosa da fare è verificare sono gli orari del parco, in modo da arrivare giusti per sfruttare al meglio la giornata. In una giornata in cui il parco apre alle 10e30, sarà il caso di arrivarvi 15 minuti prima, giusto per parcheggiare e avviarsi all’ingresso. Grazie all’acquisto del biglietto online non sarà necessario anticipare di troppo, perché la coda alla biglietteria non servirà.

Procurandosi una mappa del parco subito è possibile organizzare in pochi minuti il giro da fare. In questo parco, nello specifico, le attrazioni sono organizzate per altezza: la cosa è molto pratica, perché così si potrà muoversi subito nella giusta direzione in base al gruppo di bambini. Meglio andare subito nelle attrazioni più in voga, per prevenire le code. Durante le ore centrali si potrebbe pensare di seguire qualche spettacolo, così si può trovare ristoro. Il pranzo può essere al sacco o in uno dei ristoranti e fast food del parco: tutto dipende dai gusti. I costi non sono comunque elevati e l’offerta variegata.

Ogni qualvolta passate vicino a delle toilette chiedete ai bambini se necessitano di utilizzarli, affinché non dobbiate correre all’ultimo minuto. Non forzate troppo i bambini ad andare sulle attrazioni di cui hanno paura, potrebbero non perdonarvelo. Acquistate eventuali souvenir nel tardo pomeriggio, per non caricarvi dell’ingombro tutto il giorno. Accordatevi su un punto di ritrovo, per ritrovarvi vi perdeste. Mettete in tasca ai più piccoli un biglietto con il vostro numero di cellulare: si perdesse potrà mostrarlo ai dipendenti del parco per chiedere aiuto. Ovviamente cercate di non perderli d’occhio! Buon divertimento!

You must be logged in to post a comment Login

h24Social