Petrolio, le compagnie aeree patiscono l’aumento del prezzo

Petrolio, le compagnie aeree patiscono l’aumento del prezzo

I più alti prezzi del petrolio degli ultimi anni stanno aumentando le spese per le aziende che erano cresciute, abituate come erano ai bassi costi energetici dal crollo del 2014. Sebbene la svolta si sta rivelando un vantaggio per alcune aziende.

Il sito di trading forexdeer.com ha avvertito pesantemente questa settimana di come i prezzi del petrolio più alti e persistenti stiano aumentando le loro spese quest’anno. Per ovviare a ciò, alcune aziende stanno cercando di trasferire i costi ai propri clienti, il che farebbe aumentare l’inflazione. Ciò, a sua volta, potrebbe rallentare la crescita e pesare su un mercato azionario già vulnerabile.

La compagnia aerea American Airlines intanto giovedì ha abbassato le prospettive di profitto per l’anno, citando in parte un aumento del 12% del prezzo medio del carburante negli ultimi due mesi. Il carburante è la seconda più grande spesa delle compagnie aeree dopo il lavoro, e le variazioni delle tariffe tendono a ritardare i movimenti nel petrolio di diversi mesi. Parker ha detto che non pensava che tariffe più alte avrebbero danneggiato la domanda.

L’aumento dei costi energetici ha pesato nel primo trimestre perché i prezzi medi del West Texas Intermediate (WTI) sono rimasti sopra i $ 60 per gran parte dell’anno, qualcosa che non si vedeva dalla fine del 2014. I maggiori prezzi energetici colpiscono diverse industrie nel tempo e possono richiedere settimane o mesi prima che i costi più alti possono essere trasferiti ai consumatori o ai fornitori.

Aumento del Petrolio, chi ci guadagna e chi ci perde

L’operatore del settore ferroviario Union Pacific Corp. ha riferito che le sue spese di carburante sono aumentate del 28% a $ 589 milioni nell’ultimo trimestre, con la maggior parte dell’aumento derivante da un aumento del 22% dei prezzi del diesel. Tuttavia, la Union Pacific ha sostenuto alcuni di questi costi più elevati per i clienti tramite supplementi di carburante, che ammontavano a $ 353 milioni, in crescita del 67% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

La società, tuttavia, ha anche beneficiato della maggiore domanda di sabbia utilizzata nell’estrazione di olio di scisto e un’impennata delle spedizioni di greggio, dal momento che i prezzi del petrolio più alti hanno stimolato la produzione. Union Pacific, che opera negli Stati Uniti occidentale dove avviene gran parte dell’esplorazione dello shale, ha detto che le sue entrate energetiche sono aumentate del 15% nel trimestre di marzo di un anno fa, crescendo il doppio della sua attività complessiva.

United Parcel Service Inc. ha detto che le sue spese per il carburante sono aumentate del 21%, o $ 129 milioni, nel trimestre di marzo. Ma la società ha detto che le sovrattasse sui carburanti e i prezzi più alti hanno contribuito a compensare l’aumento dei costi di consegna negli affari statunitensi. I prezzi del diesel stanno pesando sulle società di autotrasporto, nonostante un aumento del mercato delle merci, anche se alcuni di questi costi vengono addebitati.

Giovedì, la Schneider National Inc., una grande azienda di trasporti con sede a Green Bay, Wisconsin, ha riferito che le sue spese per il carburante sono aumentate del 16% nel primo trimestre a $ 84,7 milioni. Le entrate del corriere dai supplementi di carburante ai clienti sono aumentate del 31% a $ 117,8 milioni. USA Truck Inc., un’altra compagnia nazionale, ha registrato $ 13,5 milioni di spese di carburante per il trimestre, in aumento del 25% anno su anno.

La Van Buren, società con sede in Ark, ha dichiarato che l’aumento del carburante è tra i numerosi fattori che compensano la forte domanda di trasporto. Nel frattempo, i guadagni delle società energetiche sono aumentati. Royal Dutch Shell RDS.B -1.23% PLC ha pubblicato il suo più alto profitto trimestrale dal 2013, quando i prezzi del petrolio hanno raggiunto il picco sopra i $ 100 al barile.

Inoltre, i guadagni sono saliti di oltre la metà a ConocoPhillips e Schlumberger Ltd., dove i funzionari hanno rilevato che l’attività di perforazione si è ripresa nella seconda metà del trimestre a causa di prezzi superiori a $ 60.Exxon Mobil Corp. e Chevron Corp. dovrebbero pubblicare simili guadagni quando segnalano Venerdì.

Gli operatori di 3M e Caterpillar Inc. CAT 0,77% hanno dichiarato questa settimana che avrebbero alzato i prezzi per compensare l’impatto sui profitti dell’aumento dei prezzi delle materie prime. “Stiamo assistendo ad alcuni aumenti dei prezzi delle materie prime, infatti, più di quanto inizialmente stimato”, ha detto il Chief Financial Officer di 3M Nicholas Gangestad, aggiungendo che il produttore di Scotch Tape e Post-it Notes ha affrontato costi di trasporto e materiali più elevati appena i prezzi del petrolio sono saliti.

Come nel caso di Union Pacific, l’aumento dei prezzi del petrolio è stato allo stesso tempo positivo per Caterpillar, che fornisce le pompe per la perforazione e l’estrazione del pozzo di scisto. Caterpillar ha dichiarato che le vendite delle sue attrezzature e dei componenti utilizzati nelle industrie petrolifera e del gas sono aumentate del 50% rispetto all’anno precedente a $ 1,2 miliardi nel primo trimestre.

Gary Kelly, amministratore delegato della Southwest Airlines Co., è stato più ottimista del signor Parker sull’impatto del recente aumento, in parte perché il più grande vettore di passeggeri domestici ha un programma di copertura di lunga data. “Penso che siamo molto ben posizionati per gestire la nostra strada attraverso un vero shock dei prezzi del carburante”, ha detto. “Quello che abbiamo ora non è un problema. Se arriviamo a oltre 100 dollari al barile, allora penso che abbiamo qualcos’altro di cui parlare”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social