Perché scegliere le poltroncine di design per arredare la zona living

Perché scegliere le poltroncine di design per arredare la zona living

Il design contemporaneo può essere la soluzione più appropriata per arredare una zona living, sia nel caso di una casa nuova, sia nel caso di un’abitazione appena ristrutturata. La sfida è di quelle che vale la pena di affrontare, anche per mettere alla prova la propria inventiva e la propria creatività: il salotto, infatti, deve rispecchiare il carattere e il modo di essere di chi lo abita. D’altro canto, il soggiorno può essere considerato il fulcro di ogni appartamento, il suo cuore pulsante e al tempo stesso il suo luogo privilegiato: che si tratti di leggere il giornale, di accogliere gli amici, di giocare con i figli o di svolgere qualsiasi altra attività, la zona living è il nucleo di qualsiasi casa, e pertanto deve essere arredato cercando di coniugare bellezza e funzionalità in un mix armonico ed equilibrato al tempo stesso.

Le poltroncine di design

Cliccando sul link https://www.cassina.com/it/collezione/sedie-e-poltroncine, si ha la possibilità di scoprire un vasto assortimento di poltroncine di design proposte da Cassina: il marchio brianzolo è leader nel settore, e ogni anno le sue creazioni più innovative fanno mostra di sé in occasione del Salone del Mobile. Non è detto che sia solo il divano a dover assumere un ruolo da protagonist in un soggiorno: ci sono altri elementi, come il tavolino, il pouf e – appunto – le poltroncine, ad avere pari dignità e a incidere in modo evidente sulla resa estetica complessiva. A tal proposito, non ci si può dimenticare del valore dell’illuminazione, delle finiture, degli accessori, delle presenze tessili e di tutti gli altri mobili, dalle sedie alle consolle.

Guida all’arredamento del living

Un mobile contenitore può essere scelto, a sua volta, per diventare il punto focale del salotto, senza che venga trascurata la sua funzione pratica. Sul mercato si possono trovare numerose soluzioni realizzate in legno massiccio, ma anche proposte più contemporanee, dalle forme essenziali e dalle linee pure. Le vetrine e i contenitori da parete, magari free standing, contribuiscono ad attirare l’attenzione: vi si può ricorrere per esporre oggetti preziosi, soprammobili e souvenir, ma anche per renderli delle librerie in formato mignon. In genere gli spazi che vengono poco valorizzati possono essere sfruttati al meglio proprio con un arredo di questo tipo, che può essere declinato in chiave giocosa o interpretato in molti altri modi.

Gli altri complementi di arredo

Al di là delle poltroncine di design, dei mobili contenitori e delle vetrine, in un soggiorno ci sono molti altri arredi meritevoli di attenzione: perché non pensare di collocare nella zona living uno o più sgabelli? Con un po’ di fantasia, quelli che in apparenza sono elementi semplici, se non addirittura banali, si possono trasformare in oggetti polifunzionali, per esempio assumendo le sembianze di un piccolo tavolino.

Vale la pena, inoltre, di dedicare la giusta attenzione all’illuminazione: anche in questo caso il design è fondamentale, soprattutto quando si parla di lampade. Molte di essere sono icone di stile, sia che derivino dalle idee di designer contemporanei sia che provengano da qualche mercatino dell’usato. La forma a fungo, per esempio, è un grande classico che non passa mai di moda, così come le fonti luminose ricoperte dal paralume: una soluzione di questo tipo è capace di dare vita a un’atmosfera molto soft e rilassante. Non è solo la camera da letto a dover ispirare tranquillità e relax: anche un soggiorno può essere arredato con questo spirito, sull’onda di un mood improntato alla serenità. E sempre a questo proposito, vale la pena di pensare ai colori che si scelgono, non solo per pitturare le pareti, ma anche per i rivestimenti dei mobili e per i tessuti dei cuscini.

Comments are closed.

h24Social