Perché gli integratori alimentari sono importanti per un organismo sano

Perché gli integratori alimentari sono importanti per un organismo sano

Hai la certezza di seguire un’alimentazione corretta? Purtroppo non si tratta di un fattore così semplice da valutare, perché nonostante l’impegno, spesso non
riusciamo a fornire al nostro organismo i nutrienti di cui ha costantemente bisogno. Per questo motivo diventa importante fare affidamento agli integratori alimentari. L’argomento è delicato, perché gli integratori non devono mai essere usati per sostituire un pasto, ma devono rappresentare un sano ed equilibrato nutrimento. Di seguito scopriremo quali sono le caratteristiche di questo supporto al fine di colmare piccole o grandi carenze nutritive, agendo dove da
solo il cibo non riesce ad arrivare.

Quando usare gli integratori alimentari?

E’ vero che queste sostanze non sono necessariamente indispensabili per ogni persona, ma ognuno di noi potrebbe averne bisogno. Quante volte hai avvertito
un senso di stanchezza? Oppure un momento di affaticamento? La colpa molte volte è del cibo, ma anche dello stress o dell’eccessiva attività fisica. Invece di soffrire in silenzio, puoi scegliere la corretta tipologia di integratori alimentari per trovare i nutrienti necessari a favorire una sana ripresa. Sono, infatti, dei prodotti alimentari studiati per poter “integrare” la tua dieta, e costituiscono una fonte importante di vitamine e di minerali. Nessun effetto collaterale, nessun rischio per la tua salute, a meno che tu non protragga troppo a lungo la loro assunzione. E’ sempre meglio chiedere consiglio al proprio medico prima di procedere. La Commissione Europea, però, ha voluto tranquillizzare i cittadini in merito ai possibili effetti negativi sul corpo umano: non vi sono problematiche se ci si limita ad assumere le quantità consigliate.

Come vengono classificati?

Sono davvero tantissime le tipologie di integratori che puoi trovare sul mercato, ma quelli più utilizzati sono gli integratori salini, quelli realizzati nello specifico
per aiutarti a perdere peso, oltre ai fermenti lattici e ai multivitaminici. I gruppi fondamentali sono:

  • Acidi grassi insaturi: servono per le funzioni metaboliche del corpo e per il sistema cardiovascolare;
  • Aminoacidi: colmano le mancanze nutritive. Gli aminoacidi sono alla base della struttura proteica e sono fondamentali per la sintesi dei neurotrasmettitori;
  • Fibra: quest’ultima non è assimilata dal nostro corpo, ma è utile per le funzioni metaboliche. Generalmente le fibre si introducono con frutta e verdura;
  • Integratori di vitamine: servono per regolare i processi enzimatici e metabolici;
  • A base di piante officinali: sono quelli composti da zenzero, tè verde, alghe e papaia;
  • Sali minerali: utili per regolare i liquidi corporei e per la struttura delle ossa e dei denti;
  • Probiotici: lavorano nell’intestino per normalizzare le sue funzioni e aiutano ad assorbire le sostanze nutritive.

I benefici legati all’assunzione di integratori alimentari

Come detto, ogni tipologia ha dei benefici importanti per poter regolare corpo e mente di persone esposte allo stress continuo nel quotidiano e sul lavoro, oltre a
tutti coloro che non possono seguire una dieta equilibrata. Riassumendo possiamo quindi dire che un buon integratore permette di:

  • Assumere i nutrienti e le sostanze ottimali in forma concentrata;
  • Introdurre i nutrienti che non sono presenti nella tua dieta alimentare;
  • Aiutarti a scegliere quelle sostanze qualitativamente ottimali, per contrastare i problemi di salute.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social