Le poltrone letto che arredano e fanno guadagnare spazio in casa

Le poltrone letto che arredano e fanno guadagnare spazio in casa

Foto di Free-Photos da Pixabay

Negli appartamenti di piccole dimensioni, come monolocali e case vacanza, per questioni pratiche gli spazi abitativi vengono sempre più ridotti all’osso, costringendo a preferire soluzioni d’arredo su misura per ottimizzare il più possibile le superfici ridotte a disposizione.

Se anche voi vivete in un appartamento di pochi metri quadrati o semplicemente volete sfruttare al massimo lo spazio calpestabile, le poltrone letto sono una valida soluzione salva-spazio non solo per arredare l’ambiente e conferirgli un tocco in più di stile, ma anche per ospitare un amico o un parente qualora manchi una stanza per gli ospiti.

Scegliere il prodotto adatto alle proprie esigenze è importante e non va fatto con leggerezza poiché, dal momento che questi complementi assolvono due funzioni diverse, devono assicurare il massimo del comfort in entrambe le modalità.

Da chiusa, la poltrona può essere utilizzata come comoda seduta per godersi un momento di meritato relax, e se avete qualche ospite inatteso o volete schiacciare un pisolino ristoratore, con un semplice gesto sarà possibile trasformarla in un accogliente giaciglio dove riposare.

In commercio esistono modelli di tutti i tipi e per tutti i gusti: con schienale regolabile in più posizioni, dotati di poggiapiedi da estrarre all’occorrenza, provvisti di meccanismi di apertura pratici da utilizzare e chi più ne ha più ne metta. Insomma, sul mercato non c’è che l’imbarazzo della scelta, ma se state cercando un complemento che, oltre a farvi guadagnare spazio in casa, si presti anche come affascinante oggetto decorativo, siete capitati nel posto giusto.

Arredare un mini appartamento

In vendita si possono trovare diversi modelli di poltrone letto che, oltre a svolgere una funzione pratica, riescono a impreziosire qualsiasi stanza della casa in cui si decida di posizionarle.

Negli ultimi tempi, in effetti, il settore dell’interior design ha fatto passi da gigante sul fronte della resa estetica, trasformando quello che fino a ieri era un semplice complemento salva-spazio, che sacrificava la bellezza in favore della praticità, in un oggetto decorativo capace di arricchire il mood di qualsiasi ambiente.

La migliore poltrona letto, dunque, è quella che abbina un design ricercato e moderno con materiali solidi e robusti, così da permetterne un utilizzo duraturo senza nulla togliere all’estetica. Data la loro funzione squisitamente decorativa, questi oggetti possono essere inseriti in qualsiasi contesto senza che la loro presenza faccia a pugni con il resto dell’arredamento, ma bisognerà ovviamente tenere conto anche dello spazio a propria disposizione per non causare problemi all’apertura.

A giocare un ruolo fondamentale sotto il profilo decorativo è soprattutto la scelta del rivestimento, che dovrebbe avere un colore che si armonizzi alla perfezione con le cromie presenti nella stanza designata per non creare distacchi troppo dissonanti.

Se la camera dove posizionare il complemento presenta uno stile minimal e tonalità abbastanza neutre, si potrà giocare con cuscini e accessori colorati per apportare un tocco di vivacità alla stanza, ma in ogni caso è sempre bene controllare che la poltrona sia dotata di un rivestimento sfoderabile per provvedere alla sua pulizia in modo pratico. A tal proposito, chi volesse approfondire l’argomento, potrà trovare molte utili informazioni sul sito assonnata.com.

Uno chaise longue per chi ama sdraiarsi

Prima di proseguire, vogliamo sfatare il mito secondo cui le poltrone letto risulterebbero scomode se utilizzate per molte notti di fila. Assolutamente falso! Grazie alle moderne tecnologie, infatti, i materassi in dotazione a questi complementi riescono a garantire un livello di comfort paragonabile a quello dei tradizionali supporti in lattice o memory foam.

Quindi, a meno di non comprare un prodotto economico nell’ottica di risparmiare o perché si preveda di farne un utilizzo occasionale, anche chi soffre di mal di schiena potrà dormirci comodamente senza avvertire alcun fastidio al risveglio.

Tornando a noi, prendendo spunto dalla poltrona allungabile in pelle e acciaio realizzata dal celebre designer francese Le Corbusier agli albori del Novecento, molte aziende hanno iniziato a proporre chaise longue che, da chiusi, sono delle splendide sedute in perfetto stile retrò su cui potersi stendere completamente, per poi trasformarsi all’occorrenza in un comodo letto singolo per dormire.

Nel caso in cui si disponga di un ambiente abbastanza spazioso, si potrà anche optare per un modello dalla linea classica declinato nella versione divanetto, che una volta aperto diventa un ampio letto matrimoniale da completare con cuscini e lenzuola in pendant.

Anche per gli esterni

Forse non ci avete mai fatto caso, ma alcune tipologie di poltrone letto possono essere utilizzate sia all’interno sia all’esterno della propria casa, magari per attrezzare un terrazzo, un giardino e finanche il dehors di un’attività commerciale.

Non a caso nell’ambito dell’interior design moderno si sta sempre più diffondendo il trend di trasformare gli spazi outdoor in un prolungamento della casa stessa per poterne godere tutto l’anno e non solo durante la stagione estiva.

Grazie alle poltrone letto da esterno si potrà, quindi, convertire il patio o la terrazza in una zona giorno dove rilassarsi e sorseggiare aperitivi, per poi convertirla in una vera e propria camera alternativa dove ospitare amici e familiari per la notte.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social