L’asciugatrice è di casa con la nuova Candy 

L’asciugatrice è di casa con la nuova Candy 

Foto di Stefano Ferrario da Pixabay

Le asciugatrici sono elettrodomestici spesso considerati supplementari, poiché a differenza delle ormai consolidate lavatrici la loro presenza viene ritenuta non indispensabile per la gestione quotidiana del bucato.

Tuttavia, questa percezione sta notevolmente cambiando rispetto al passato, visto che sempre più persone scelgono di acquistarne una, non solo per velocizzare le faccende domestiche, ma anche per via delle frequenti condizioni climatiche avverse che rendono impossibile far asciugare gli indumenti all’aria aperta.

C’è però da considerare che questi elettrodomestici sono in genere molto ingombranti, richiedendo di conseguenza la disponibilità di un’area abbastanza grande per poterli installare in modo corretto senza pericolo di comprometterne le prestazioni e l’efficienza.

Fortunatamente, le aziende del settore hanno fatto passi da gigante anche in questo senso, proponendo diverse tipologie di asciugatrici capaci di adattarsi a ogni tipo di esigenza e per cui sono necessari pochissimi passaggi per la manutenzione. Ne è un esempio la Candy GVS4 H7A1TCEX-01, che rappresenta uno dei modelli di punta dell’azienda italiana in virtù dell’ingombro ridotto e delle svariate funzionalità smart che ne fanno un prodotto altamente funzionale e versatile.

L’asciugatrice diventa slim…

Straordinariamente solida ed efficiente, la nuova asciugatrice slim Candy ha cambiato radicalmente il concetto di gestione del bucato grazie al suo design ultracompatto che tuttavia non l’ha privata di una capacità di carico soddisfacente, sui 7 chilogrammi circa

Il lancio del modello ha quindi modificato la percezione delle asciugatrici come elettrodomestici “invadenti” che necessitano di molto spazio per la loro installazione, dato che le sue misure di 60 x 85 x 46,5 cm ne permettono la collocazione anche in una piccola lavanderia o in bagno senza causare alcun problema di ingombro.

Questo modello risulta quindi adatto per chi dispone di poco spazio in casa, anche perché si avvale del più recente sistema di asciugatura a condensazione che, sebbene ne abbia fatto lievitare leggermente il costo finale, offre un ampio margine di scelta in merito al suo posizionamento, visto che non sarà necessario provvedere all’attacco per lo scarico dell’acqua.

… e anche smart

Oltre a una classe di efficienza A+ che la rende poco famelica di energia con un consumo annuo stimato di circa 269 kWh, l’asciugatrice Candy dispone di tecnologia NFC che permette di interagire con l’elettrodomestico sfruttando una connettività wireless a corto raggio.

Scaricando gratuitamente l’app Candy Simply-Fi sul proprio smartphone sarà possibile personalizzare le modalità di asciugatura e gestione del bucato, trovando il ciclo più adatto al tipo di carico che si vuole trattare.

on solo, grazie all’esclusiva funzione “Smart Check-up” sarete sempre aggiornati sul funzionamento dell’apparecchio, potendo fare affidamento su una guida online con tanto di assistente vocale che, in caso di malfunzionamenti o guasti, aiuta a individuare l’origine del problema per trovare una soluzione in autonomia prima di contattare l’assistenza.

L’innovativa tecnologia EasyCase

Sebbene negli ultimi tempi ci sia stato un vero e proprio boom delle asciugatrici, ormai sempre più presenti nelle case degli italiani, sono ancora molti gli utenti che preferiscono rinunciarci a causa della notevole manutenzione richiesta da queste macchine, soprattutto in merito allo svuotamento periodico della vaschetta di raccolta della condensa.

Per rendere la vita più facile ai suoi clienti, Candy ha brevettato un innovativo sistema denominato “EasyCase” che – come il termine stesso suggerisce – permette di eseguire l’operazione in maniera semplice e veloce anche se non si ha molta familiarità con questo genere di elettrodomestici.

In pratica, la raccolta dell’umidità generata durante l’asciugatura viene affidata a una tanica in plastica trasparente posizionata proprio dietro l’oblò, che consente di controllare in qualsiasi momento il livello di acqua presente al suo interno.

Per svuotare il contenitore, qualora fosse pieno, basterà quindi aprire il cestello, sganciare la tanica dalla relativa sede e rimuovere l’acqua in eccesso, magari sfruttandola per altri utilizzi domestici come annaffiare le piante o riempire la caldaia del ferro da stiro.

La più silenziosa della sua categoria

Rispetto agli altri modelli a marchio Candy, la GVS4 H7A1TCEX-01 sembra fatta su misura per chi non dispone di molto spazio in casa ma anche per quanti hanno la necessità di utilizzare l’elettrodomestico in qualsiasi ora del giorno (e della notte). La rumorosità del modello, infatti, risulta piuttosto contenuta, raggiungendo un valore massimo pari a 67 dB che lo rende uno dei più silenziosi della sua categoria.

Chi invece dovesse temere per gli eventuali rincari in bolletta non avrà di che preoccuparsi, poiché l’asciugatrice rientra in una fascia di consumo energetico pari ad A+ che non rappresenta una minaccia per le proprie finanze.

Questo è possibile anche grazie all’efficiente sistema a pompa di calore, che restituisce indumenti perfettamente asciutti e quasi del tutto privi di pieghe assorbendo meno elettricità rispetto ai più datati modelli con resistenza elettrica; e agli speciali sensori “Kilo Detector” che adeguano la durata del ciclo al tipo di carico per risparmiare fino al 70% di energia.

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social