La bussola di Simone, concerti eventi

La bussola di Simone, concerti eventi

A grande richiesta – o quantomeno a richiesta – cerco di vincere i postumi di questo glorioso weekend con un caffettone e inizio a proiettarmi e a proiettarvi nel prossimo: sono escoriato, svociato, lacerocontuso e ricordo il 70% dell’accaduto, il che lascia presupporre che il mio lavoro da inviato speciale sul campo di battaglia è stato svolto con passione. Così tanta che ho preso parte alla battaglia.

«Non mi chiedere se ho vinto o se ho perso», e citazione musicale del giorno aggiudicata a mano bassa ai Kina. Ma al di là di queste personali miserie, la settimana sudpontina compresa tra il 29 giugno e il 5 luglio ci attende impietosa al varco, e comincia subito, senza darvi minimamente il tempo di riaccomodarvi le ossa con cerusici impacchi. E via che si va nella città dolente.

welchomeIl WelcHome, di cui non vi ho ancora parlato, si trova più o meno dalla parte opposta del lungomare di Vindicio rispetto al Baraonda, ergo in prossimità della pineta di Formia dove ogni mattina i bambini giocano ignari a palla avvelenata. Si tratta di un grande chiosco a conduzione amichevole e fraterna, che serve birra, snack e una vasta gamma di vini locali. Anche qui c’è uno spazio all’aperto, dal momento che il locale (e dico locale perché potete materialmente entrare e sedervi comodi al suo interno) è collocato su uno spiazzale con vista mare, e come da tradizione nostrana va avanti tutta la notte nonstop fino a esaurimento scorte e uomini validi.

Ufosonic Generator

Ufosonic Generator

Manchu Eagle Murder

Manchu Eagle Murder

Lunedì 29, la stagione concertistica del WelcHome si apre per l’appunto con una seratona stoner rock, che vedrà in azione due capisaldi d’eccezione della scena musicale del Tropico del Garigliano: Ufosonic Generator e Manchu Eagle Murder. Attendetevi granitici riff sabbathiani, sezioni ritmiche dirompenti e un clima a cavallo tra gli anni ’70 e il deserto messicano. Consultate Google alla voce “cazzimma”, qualora non conosciate il significato del vocabolo.

Giovanni Del Giaccio

Giovanni Del Giaccio

Sul fronte delle iniziative culturali, l’ago della bussola si sposta invece nuovamente a Gaeta, ancora nella chiesa della Sorresca, ancora per la rassegna di incontri letterari “In-Chiostro”: dopo il successo di pubblico dell’incontro con Giulio Perrone, giovedì 2 luglio sarà la volta del giornalista del Messaggero Giovanni Del Giaccio, che – intervistato dal collega Vanni Albano e con la consueta conduzione di Sandra Cervone – presenterà il suo libro Sangue sporco. Trasfusioni, errori e malasanità, edito da Giubilei Regnani Editore. Si parlerà di tangenti, scandali, contagi e altre terribili contingenze di cui nessuno parla e su cui tutti avrebbero il diritto/dovere di essere informati.

Tito RossiniDopodiché rimanete in zona e tornate il giorno dopo, percorrete i dieci passi che separano la Sorresca dal Museo Diocesano, e godetevi l’inaugurazione della personale di pittura del Maestro Tito Rossini, con un occhio di riguardo per l’intervento introduttivo di Marcello Carlino, docente universitario e rinomatissimo critico letterario, nonché aficionado dei nostri lidi.

Arcani MaggioriIn contemporanea, a Formia – ma in replica il giorno seguente se volete prendere due piccioni con una fava – lo spettacolo teatrale “Arcani Maggiori” della compagnia Imprevisti e Probabilità, per la regia e su testo di Soledad Agresti. Questo lavoro, che celebra il settimo anno di attività del laboratorio “Il Respiro dei Sogni”, è una commedia brillante che farà da ponte tra lo spettatore e il magico mondo dei ventuno + uno Arcani Maggiori dei Tarocchi, accuratamente personificati. Direttamente nella Corte Comunale, che è una delle location più ambite (e confortevoli) per le rappresentazioni. Parentesi tonda: il Teatro, a Formia e nel Golfo, è seguitissimo.

Funk in The Trunk

Funk in The Trunk

Trattamento Sanitario Obbligatorio

Trattamento Sanitario Obbligatorio

Se invece fate parte dello zoccolo duro che brama musica e solo musica, venerdì 3 luglio potete compiere una scelta che vedo ardua ma fattibile a seconda della vostra collocazione e della benzina nel serbatoio, e che vi porterà o a Ponente o a Levante della riviera: in sintesi, o andate a Fondi al Damadà Cocktail Bar a sentirvi i Trattamento Sanitario Obbligatorio, o andate a Formia al Baraonda ad ascoltarvi i Funk in The Trunk. I primi sono uno storico e amatissimo ensemble ska-funk-jazz gaetano, da sempre a cavallo tra una comitiva aperta e una banda di pirati che marcia a birra e divertimento, mentre i secondi sono un combo di giovanissimi che promette di farvi muovere le chiappe al ritmo di funky. In ogni caso, si beve e si balla fino allo sconocchiamento.

mola-formia-notteGli ultimi due giorni della settimana, consacrateli a birrerie, enoteche e aperitivi formiani presso la tripletta del Rione Mola (Telaro, Morgana, Magazzino), e se alla fine della fiera vi sentite come il sottoscritto quest’oggi e avete la fortuna di avere ancora degli impegni da rispettare che richiedano un minimo di lucidità, beh, allora andate a buttarvi in acqua da qualche scoglio recondito. Prendete però le necessarie precauzioni per rimanere a galla: il bello deve ancora venire, e avremo ancora bisogno del vostro supporto entusiastico e belligerante.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social