Il POS diventa sempre più intelligente: al via i pagamenti digitali

Il POS diventa sempre più intelligente: al via i pagamenti digitali

Il POS è sempre più smart e sempre più digitale. I terminali tradizionali infatti, sembrano oramai prossimi all’estinzione, lasciando spazio ai più moderni smart pos, che permettono tra le altre cose, di ricevere pagamenti digitali attraverso smartphone e carte con chip contactless. La tendenza verso questo passaggio generazionale sembra oramai consolidata, e a trarne beneficio saranno entrambi le parti in gioco: commercianti e clienti. Scopriamo insieme il perché.

Cosa sono gli smartPOS? A cosa servono?

Gli smartPOS sono terminali di ultima generazione che permettono tra le altre cose la ricezione dei pagamenti anche in forma digitale. Probabilmente per il passaggio di consegne definitivo tra le due generazioni di lettori POS occorrerà ancora del tempo, ma i grandi benefici che questi device possono offrire sia ai commercianti che ai clienti non renderanno questa fase transitoria eccessivamente lunga.

Per gli esercenti commerciali infatti, uno smartPOS semplifica notevolmente la gestione delle attività, garantendo tra l’altro un maggior numero di funzionalità. Vista dalla parte dei clienti invece, la comodità di avvicinare semplicemente la carta o lo smartphone per pagare, senza nemmeno nemmeno digitare il codice PIN per importi fino a 25 euro rappresenta una grandissima comodità, oltre che un evidente risparmio di tempo.

Smartpos: tipologie e funzionalità

Come facilmente intuibile, l’offerta del mercato in termini di smartPOS è decisamente variegata, e ogni modello ha delle sue precise peculiarità che in alcuni casi lo differenziano dalla concorrenza. I migliori POS Mobile, che grazie al fatto di essere portatili, permettono di accettare pagamenti ovunque il commerciante si trovi. Non dimentichiamo inoltre come questo device è abilitato ai pagamenti Apple Pay e Google Pay, funzionalità che permette al cliente di pagare utilizzando il suo smartphone.

In questo caso per l’esercente vedersi recapitato con frequenza mensile l’estratto conto delle transazioni effettuate del terminale, rappresenta un’ottima occasione per monitorare con precisione quello che è l’andamento della sua attività. Come detto l’offerta del mercato è piuttosto ricca, ma a prescindere da quello che sarà il lettore prescelto, questo può rappresentare per il commerciante la possibilità di mettere in campo strategie efficaci di marketing, dunque di crescita imprenditoriale.

Tutto ciò può avvenire perché alcuni modelli di smartPOS consentono all’esercente di analizzare con precisione il proprio transato, dunque di tracciare un bilancio commerciale dell’attività nel corso dei mesi. In questo modo potrà individuare quali sono i prodotti o i servizi su cui conviene puntare, o al contrario rendersi conto di quelli che non funzionano a dovere e che quindi devono essere ricalibrati. Ad ogni modo, tra le principali funzioni possiamo trovare:

  • Accettazione di ogni tipologia di carta di credito, di debito, ricaricabile, e pagamenti digitali in genere.
  • Gestione delle ricevute.
  • Monitoraggio delle transazioni in real time.
  • Controllo delle vendite.
  • Consultazione estratto conto direttamente da terminale.

Il futuro degli smartPOS

Abbiamo detto che il passaggio di consegne tra le due generazioni di lettori POS è ormai inevitabile, me nel prossimo futuro assisteremo con ogni probabilità anche ad un altro avvenimento epocale. Parliamo della diffusione del denaro contante, a cui si sta dando battaglia per contrastare il dilagante fenomeno dell’evasione fiscale. Nonostante alcune ritrosie, sono molti i commercianti che si sono adeguati installando un terminale all’interno della loro attività.

Per tutti gli altri, inizialmente l’obbligo sarebbe dovuto scattare l’1 luglio 2020, ma l’emergenza sanitaria Covid-19 ha fatto slittare la data, portandola all’1 gennaio 2021, termine che comunque rimane alle porte. L’obiettivo è dunque quello di eliminare il denaro contante in maniera graduale, perché difficilmente tracciabile. In questa serie di misure va ad introdursi anche la nota Lotteria degli Scontrini (anche in questo caso rimandata al 2021), dove ad essere premiati con maggiori possibilità di vincita dei montepremi, saranno proprio i pagamenti digitali.

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social