Il galateo dello smart working: le regole per lavorare bene

Il galateo dello smart working: le regole per lavorare bene

Lo smart working ha stravolto il concetto di lavoro d’ufficio, spostando le mansioni quotidiane all’interno di un contesto domestico e familiare. Riuscire a garantire gli stessi risultati è un obiettivo che passa attraverso regole chiave che riguardano la postazione, gli orari di lavoro e le riunioni in video tramite pc. Bisogna porre al centro anche l’ottimizzazione dei consumi energetici e il risparmio di carta/inchiostro nell’utilizzo della stampante, oltre ad alcuni accorgimenti che rientrano nel concetto di galateo dello smart working. Per prima cosa bisogna separare le aree funzionali dell’appartamento. Se non avete una stanza intera da deputare a ufficio potreste valutare la possibilità di inserire pareti ‘verdi’ e librerie per distinguere la zona lavoro da quella dove si svolgono le attività di famiglia. Per quanto riguarda l’organizzazione della vostra postazione ogni cosa dovrà essere a portata di mano, inoltre sedia e scrivanie andranno posizionate a un’altezza ottimale per scongiurare i dolori alla schiena. Quando sarà il momento di piazzare lo schermo del pc fate attenzione alla luce esterna, per evitare il fastidioso riverbero. Mettete sempre in pratica comportamenti virtuosi ed ecosostenibili come l’utilizzo di luci LED per abbattere i costi in bolletta, inoltre ricordate di non lasciare in stand by le apparecchiature a fine lavoro. Ricorrete alla guida di Tonerpartner per utilizzare la stampante ed evitate gli sprechi: agite sulla dimensione del font (Century Gothic e Verdana a lungo andare vi faranno risparmiare fogli) ed eliminate gli orpelli grafici dalle pagine per un consumo ridotto di colore. Analizzate sempre l’anteprima di stampa, per non dover ripetere la creazione del documento in caso di errori, inoltre quando possibile fate stampe in modalità fronte/retro.

La comunicazione con i colleghi, lo sfondo e l’outfit per la videocall

Al centro di una corretta attività di smart working bisogna porre la comunicazione con i colleghi. Gli scambi avverranno attraverso videochiamate sul pc, per cui ricordate di porre un’attenzione extra allo sfondo che presenterete alle vostre spalle. Poster di design, scaffalature e librerie oppure pareti completamente bianche: fate emergere la vostra professionalità. Ad ogni modo ci sono applicazioni che in automatico potranno sfumare ciò che si trova dietro di voi. Una regola che vale soprattutto per le riunioni con il capo, nella videocall singola oppure collettiva, quando si tratterà di fare un punto a fine giornata o un brainstorming su un nuovo progetto. E’ ovvio che per gli incontri personali che si renderanno necessari in sede bisognerà dotarsi della mascherina e, per stemperare la tensione, potreste ricorrere a modelli personalizzati. Le regole del galateo per smart working saranno importanti anche e soprattutto nelle chat, utili a comunicare in tempo reale. State parlando con dei colleghi: il tono deve sempre essere cortese, evitate le maiuscole (equivale a gridare) e controllate l’ortografia. Il lavoro da casa deve essere scandito da orari ben precisi: seguite lo stesso orario dell’ufficio e non sbaglierete. Stabilite anche delle fasce orarie ‘don’t disturb’ con gli amici, i familiari e i figli. Fate attenzione all’outfit: vestitevi come se doveste andare in ufficio anziché nella stanza accanto, vi servirà per presentarvi al meglio nelle videocall e proiettarvi sugli obiettivi di lavoro.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social