Hai i capelli ricci? Ecco come curarli e gestirli al meglio

Hai i capelli ricci? Ecco come curarli e gestirli al meglio
Croce e delizia di ogni donna, una capigliatura riccia dona fascino ad ogni volto, arricchendo di volume e corposità ogni taglio, anche se di media lunghezza: i capelli ricci però, lo sappiamo, non sono facili da gestire, la messa in piega dura poco, si increspano e si elettrizzano, sia se si tratti di boccoli naturali sia con permanente, e, peraltro, ogni tipologia di ricciolo (di diverso spessore, lunghezza, volume, ecc) richiede trattamenti attenti e quasi personalizzati.Il desiderio di ogni donna che possiede capelli ricci è quello di averli sempre morbidi, elastici, curati…perfetti! Tutto questo è senz’altro difficile ma non impossibile, anche perché la cosmesi e la farmacia ci aiutano, grazie a prodotti tricologici studiati ad hoc per ogni esigenza. Vediamo quindi insieme come realizzare un’ottima testa riccia, definita e corposa.

La prima cosa da fare, come sempre, è occuparsi, oltre che dell’estetica, anche e soprattutto della cura, utilizzando prodotti per il lavaggio e lo styling adatti ai ricci e il più possibile naturali, poiché un capello sano e ben curato sarà sicuramente più “disciplinato” di uno sfibrato, fragile o, ancor peggio, spezzato e rovinato da prodotti sbagliati. Ecco perché, in questi casi, lo shampoo più consigliato è quello che contiene pochi siliconi, e sarà da diluire con un po’ di acqua tiepida prima di essere massaggiato sulla chioma, per non rischiare di appesantirla (attenzione, massaggiato e non strofinato, per non incresparla!), completato da un balsamo, o crema, non particolarmente grasso, da applicare sulle punte, che servirà a districare e a dare idratazione e morbidezza ai capelli stessi, senza però esagerare con le quantità al fine di non ingrassarli eccessivamente.

Un altro consiglio è anche quello di utilizzare un pettine a denti larghi e possibilmente non di plastica, ma di legno o comunque materiale naturale, per non elettrizzarli o spezzarli o, ancor meglio, aiutarsi con le dita, modellandoli delicatamente con le mani. Per l’asciugatura, buona regola è provvedere con un diffusore, da utilizzare sempre in sostituzione della semplice punta del phon, con una temperatura di calore moderata, a testa in giù, avendo cura di toccare il meno possibile le punte per non sfibrarle. L’acconciatura risulterà perfetta se si avrà l’accortezza di modellare i ricci quando sono ancora bagnati poiché pettinarli da asciutti significa incresparli e renderli ingestibili a qualsiasi disciplina, proprio per la loro struttura naturale.

In base al tipo di capello, lo styling sarà personalizzato, con prodotti adatti ad ogni riccio: in caso di capelli dalla consistenza importante, che diventano inevitabilmente ricci pesanti, sarà necessaria una schiuma che definisca senza dare troppo volume mentre, al contrario, per strutture sottili, bisognerà scegliere un prodotto che dia corpo e maggiore elasticità. Per una definizione quasi perfetta, con boccoli dalla durata extra, per una serata particolare o, comunque, per una riuscita d’effetto, si può utilizzare un buon ferro, attorcigliando le ciocche attorno alla parte conica e vaporizzandole con una leggera lacca fissante. Se i ricci non sono naturali ma realizzati con una permanente, trattamento che secca particolarmente le punte dei capelli, il consiglio è di idratarli maggiormente, utilizzando balsami morbidi e impacchi nutrienti, allo scopo di rinvigorirli e tenerli morbidi ed elastici.

Infine, un piccolo trucco per dei ricci sempre perfetti anche la mattina appena sveglie: la sera prima di andare a dormire, indossando una fascia morbida in testa, vi si potranno avvolgere le singole ciocche, meglio ancora se leggermente vaporizzate dalla lacca. Al mattino, sciogliendo delicatamente la piega di ogni ciocca e passando le dita fra i capelli a testa in giù, si otterrà uno straordinario effetto volume morbido, con ricci ordinati e perfetti, come appena uscite dal parrucchiere!

You must be logged in to post a comment Login

h24Social