Finanziamenti a fondo perduto per imprese e start up: cosa sono e come ottenerli

Finanziamenti a fondo perduto per imprese e start up: cosa sono e come ottenerli

Molte realtà imprenditoriali, siano esse imprese già avviate oppure start up innovative, hanno la possibilità di crescere grazie ai finanziamenti a fondo perduto. Si tratta di agevolazioni che consentono di avere un capitale a disposizione da investire in attrezzatura, sviluppo, progetti e via dicendo. Tali fondi possono essere erogati a livello europeo, nazionale o regionale a seconda del bando in questione e anche nel 2018 possiamo dire che le opportunità non mancano. Non richiedere un finanziamento a fondo perduto sarebbe un’occasione mancata, quindi qualsiasi azienda o start up dovrebbe almeno provarci. Partecipare al bando non è particolarmente complicato, ma per avere successo e sperare di essere scelti bisogna sicuramente rivolgersi ad un professionista che sia in grado di redigere un business plan e preparare tutta la documentazione necessaria.

Cosa sono i finanziamenti a fondo perduto?

I finanziamenti a fondo perduto sono delle somme che vengono erogate come sostegno all’imprenditorialità e hanno una particolarità decisamente vantaggiosa. Tali somme infatti non devono essere restituite: non si tratta di prestiti ma di veri e propri finanziamenti, capitali che vengono erogati come forma di sostegno e incentivo allo sviluppo. Troppo bello per essere vero? Sicuramente alcuni limiti ci sono: i finanziamenti a fondo perduto prevedono sempre delle clausole da rispettare. Il capitale che viene erogato deve essere destinato allo sviluppo della start up o dell’impresa e spesso bisogna anche rendicontare le varie spese. Per chi volesse però dare una spinta alla propria azienda sono sicuramente degli incentivi interessanti, che possono fare una grandissima differenza.

Come richiedere i finanziamenti a fondo perduto?

Per quanto riguarda i finanziamenti a fondo perduto europei, anche nel 2018 sono stati aperti diversi bandi molto interessanti quindi non c’è sicuramente tempo da perdere. Per richiederli bisogna iscriversi al bando e preparare una serie di documenti per dimostrare il proprio progetto, la propria idea imprenditoriale in caso di start up e altri parametri che vengono definiti di volta in volta in base al bando.

Richiedere i finanziamenti europei a fondo perduto non è difficile e possono farlo tutte le imprese già avviate o le start up. Tuttavia, per sperare di avere successo e di aggiudicarsi il capitale bisogna fare le cose fatte bene. Rivolgersi ad un professionista è indispensabile perché il business plan deve essere realizzato ad hoc, così come tutta la documentazione necessaria. Questo è l’unico modo per sperare di avere qualche chance.

Quali sono i finanziamenti più interessanti del 2018?

Come abbiamo detto, nel 2018 sono diversi i bandi che sono stati aperti per ottenere i finanziamenti a fondo perduto e non c’è tempo da perdere. Tra i più interessanti a livello europeo vi segnaliamo Horizon 2020 che è dedicato al settore dell’innovazione e della ricerca scientifica. Per quanto riguarda invece la realtà nazionale, troviamo diversi incentivi come Resto al Sud, Smart and Start, Crea Cultura e molti, moltissimi altri. Per scoprire tutti i finanziamenti a cui potreste accedere vi consigliamo di rivolgervi ad un professionista del settore, che saprà consigliarvi e trovare i bandi più interessanti per la vostra realtà imprenditoriale.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social