Fattura Elettronica: riforma fiscale e strumento di lotta all’evasione

Fattura Elettronica: riforma fiscale e strumento di lotta all’evasione

La fattura elettronica è una delle più grandi rivoluzioni-innovazioni in ambito fiscale, introdotte ed adottate in Italia negli ultimi anni. Caldamente consigliata dall’Unione Europa ai vari Stati Membri, è stata adottata con positività dall’Italia. Il Bel paese infatti ha da sempre subito e accusato le conseguenze di un’evasione fiscale pesante e senza controllo.

Nel corso del tempo e con il susseguirsi dei vari Governi, è sempre stata cercata una soluzione che portasse all’eliminazione, o per lo meno alla riduzione, di questo fenomeno dilagante. Ma .gli italiani sono sempre stati degli ottimi ideatori di nuove formule legali e non, atte ad evadere o ad eludere il Fisco.

Le conseguenze non si sono tardate a far sentire e l’intero tessuto fiscale-economico del paese ne ha a lungo andare risentito pesantemente. Quindi, quando l’UE ha suggerito la fattura elettronica (in combinazione allo scontrino elettronico) come soluzione all’evasione fiscale, l’Italia non ha voluto farsi scappare l’occasione.

 

Quali sono i benefici che ha apportato la fattura elettronica

L’elenco è ricco e lungo. Partiamo nel dire che la fattura elettronica è uno strumento smart, di facile accessibilità per chiunque e utilizzabile da tutti. Agenzia delle Entrate per promuoverne l’utilizzo ha anche predisposto molti strumenti gratuiti a servizio dei contribuenti. Esistono però anche moltissime piattaforme di aziende private che ne consentono l’impiego con vantaggi a dir poco sorprendenti.

La compilazione è elementare, l’archiviazione molto semplice e il controllo da remoto accessibile da qualunque piattaforma elettronica. Quindi i contribuenti ne hanno guadagnato in termini di tempo che equivale in risparmio di denaro. Inoltre si tratta di uno strumento che garantisce, senza mezzi termini, l’autenticità e l’integrità dei documenti inoltrati. I contribuenti che utilizzano la fattura elettronica hanno la sicurezza che i loro documenti sono inoltrati correttamente al sistema fiscale.

Da ultimo, ma non per importanza, l’adozione della fattura elettronica come strumento di archiviazione digitale della contabilità, ha fatto si che lo Stato registrasse un +2,5% di incremento nelle casse comuni. Tradotto diversamente, grazie alla fattura elettronica i contribuenti evadono meno e di conseguenza lo Stato incassa il dovuto dei tributi annuali. Senza contare poi l’aumentato del +3% (122,990 milioni di euro) dovuto agli introiti derivati dalla componente relativa agli scambi interni.

La strada però è ancora molto lunga e sicuramente anche in salita. La fattura elettronica necessità sempre di accorgimenti e modifiche che la possano rendere uno strumento versatile e al passo con i tempi.

 

Fattura elettronica: modifiche e aggiornamenti

Come abbiamo appena detto la fattura elettronica necessita di costanti aggiornamenti che la rendano uno strumento adatto alle varie e nuove esigenze lavorative. Le ultime novità, ad esempio, risalgono al primo di ottobre di quest’anno, quando Agid, ha introdotto nuove specifiche e nuovi codici per varie categorie del tracciato XML.

Il formato di trasmissione delle fatture elettroniche al Sistema di Interscambio (SdI) è per l’appunto il formato XML. Questo conta una serie di informazioni obbligatorie che deve contenere affinché la ricezione, la trasmissione e l’archiviazione avvengano correttamente. Dal primo di ottobre e per un periodo transitorio valido fino alla fine di dicembre del 2020, i contribuenti potranno aver tempo di mettersi in regola con il nuovo formato previsto dall’Agenzia per l’Italia Digitale.

Le specifiche tecniche, nel dettaglio, riguardano i campi: Tipo Documento, Natura, Tipo Ritenuta, Metodo di Pagamento. Sono inoltre stati introdotti vari codici relativi a ciascuna di esse ed è stata prevista l’elaborazione della nuovissima fattura elettronica evoluta.

Una breve parentesi sulla fattura elettronica evoluta. In pratica, in futuro, Agenzia delle Entrate prevede di recuperare tutti i dati di cui necessita direttamente dalle fatture elettroniche, per la compilazione delle bozze delle dichiarazioni relative ad imprese e liberi professionisti.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social