Dove investire oggi: facciamo una panoramica completa

Dove investire oggi: facciamo una panoramica completa

Foto Pixabay, by Tumisu 

Il numero di coloro che hanno iniziato ad investire è aumentato esponenzialmente rispetto a 10 anni fa. Le possibilità offerte da internet, infatti, hanno permesso a tante persone di tentare la via dei mercati finanziari per ottenere un secondo reddito o diventare dei professionisti nel settore.

Investire, però, è un’operazione rischiosa e complessa che richiede, prima di essere effettivamente messa in pratica, lo studio dei mercati e degli asset offerti.

Non è un caso infatti, come sottolineato anche da tradingonlinebroker.com, che molto spesso i “nuovi arrivati” in questo settore non abbiano le giuste conoscenze per sapere dove investire oggi.

Questo articolo vuole fornire le informazioni essenziali per iniziare a muoversi attraverso i mercati e comprendere al meglio le proprie possibilità di scelta.

Investire in azioni

L’investimento in azioni è il “metodo classico” per inserirsi nei mercati ed è anche quello più conosciuto da coloro che non frequentano il settore finanziario.

Quando si decide di puntare su una azione si sta investendo nella partecipazione in un’azienda. Attuare una mossa del genere porta con sé dei vantaggi perché permette di avere un potere decisionale all’interno della società interessata che è pari al numero di azioni possedute.

Investendo in azioni si ottiene inoltre il diritto di percepire gli eventuali dividendi rilasciati ogni anno dall’azienda su cui si è deciso di puntare.

Oltretutto, quando si possiedono delle azioni è possibile ottenere dei guadagni da una loro successiva vendita.

Investire in fondi di investimento

Un altro “luogo” dove si possono puntare i propri soldi è un fondo di investimento. I fondi, utilizzando la definizione tecnica, sono degli strumenti di risparmio collettivo gestito da un istituto.

Queste istituzioni sono nate con l’obiettivo di offrire a coloro interessati ad inserirsi sui mercati la possibilità di investire in maniera diversificata su vari asset senza dover controllare ogni giorno i valori azionari in borsa, l’andamento delle obbligazioni e altro ancora.

Esistono diverse tipologie di fondi e i più comuni sono:

  • Fondi obbligazionari: basano i propri investimenti sulle obbligazioni di stato e quelle aziendali. Sono particolarmente sicuri, anche se vi è la possibilità che investano nelle obbligazioni di stati poco stabili economicamente;
  • Fondi azionari: per questa tipologia il rischio è più alto perché investono su diverse azioni. Questo significa che quando rendono possono rendere bene, viceversa quando le azioni vivono un trend negativo le ripercussioni possono essere elevate;
  • Fondi immobiliari: questa tipologia è specializzata nell’investire solamente nel mercato immobiliare. Sono una valida alternativa per le persone che sono interessate a puntare sul mattone ma non possiedono il denaro necessario per fare investimenti autonomamente in questo settore.

Per chi non vuole gestire personalmente i propri movimenti finanziari sui mercati investire in un fondo può essere una scelta valida, ma bisogna tenere ben presente che vi saranno dei costi di gestioni generalmente elevati.

Infatti, quando ci si affida ad un gestore non ci si occupa direttamente di dove vengano investiti i propri risparmi e il servizio di un fondo non è gratuito.

Dove investire oggi: titoli di stato e obbligazioni societarie

Investire in obbligazioni e titoli di stato è generalmente un’opzione sicura. Diversamente dall’acquisto di azioni, però, con le obbligazioni non si entra in possesso di “un pezzo” della società di interesse.

Ciò che avviene è un finanziamento in cambio di un interesse. Lo stesso vale per i titoli di stato.

Quando si decide di investire in questi strumenti è bene tenere in considerazione alcuni fattori fondamentali che sono:

  1. Rating: indica la solidità dell’ente che ha emesso il titolo. Più il valore è alto e più il titolo è ritenuto affidabile e quindi stabile;
  2. Tasso di interesse: è la rendita che il titolo è in grado di erogare. Bisogna prestare attenzione al fatto che i titoli con alti interesse spesso sono anche poco affidabili;
  3. Durata;
  4. Valuta: generalmente i titoli di stato sono emessi in euro (per l’Europa), in dollari (USA), o nella valuta locale. In quest’ultimo caso bisogna considerare il rischio del cambio nel corso del tempo che può portare a possibili perdite se sfavorevole.

Investire in Posta

Da molto tempo è possibile investire alle Poste attraverso i buoni fruttiferi postali. Questa tipologia di investimento è considerata molto sicura, ma allo stesso tempo è poco conveniente se si vogliono ottenere dei profitti elevati.

Infatti, i buoni fruttiferi rendono molto poco in termini percentuali e ciò vale anche se sono tenuti per molto tempo.

Dove investire oggi: azioni CFD

Nelle piattaforme di trading online è possibile investire in azioni attraverso i CFD. Questo è l’acronimo per Contracts For Difference e sono degli strumenti derivati che possono risultare convenienti per chi ha a disposizione pochi soldi.

Infatti, alcune delle caratteristiche dei CFD sono:

  • Commissioni molto basse se paragonate al comprare azioni in maniera tradizionale o attraverso un fondo di investimento;
  • Si può investire al ribasso. Questo significa che anche quando un asset vive un trend negativo è possibile specularci sopra;
  • Si può adoperare la leva finanziaria, uno strumento che dà la possibilità di investire virtualmente con più soldi.

Investire in Materie Prime

L’investimento in materie prime è generalmente pensato per coloro che hanno a disposizione grandi capitali, ma è possibile anche comprare frazioni di contratti per investire cifre più basse.

Le principali materie prime su cui solitamente si investe, e che si dovrebbero tenere sempre d’occhio sono l’oro, l’argento, altri metalli, il petrolio e gas e le materie prime alimentari.

Prima di investire in questo asset bisogna tenere a mente che si tratta di titoli particolarmente rischiosi e il cui valore cambia costantemente durante l’arco della giornata.

Dove investire oggi: Forex Market

Il mercato Forex è da sempre quello con la più alta liquidità e che muove più soldi. Il perché è dato dal fatto che si tratta di un mercato valutario in cui si scambia una valuta per un’altra per ottenere dei guadagni dal cambio valuta.

Si tratta di un mercato particolarmente rischioso e molto liquido che potrebbe portare a enormi profitti come a perdite pesanti.

Per investirci sopra si consiglia di studiarlo in maniera approfondita e di non puntarci tutti i soldi a disposizione.

Investire in criptovalute

Le criptovalute sono un asset che ha vissuto una crescita esponenziale negli ultimi tempi ed è molto liquido perché subisce continue variazioni di prezzo in poco tempo.

Se si vuole investire in una criptovaluta si consiglia di farlo in piccole percentuali per non esporsi troppo al rischio ed evitare possibili perdite rilevanti.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]