Digitalizzazione delle vetrine: i vantaggi dello shopping online

Digitalizzazione delle vetrine: i vantaggi dello shopping online

Lo shopping digitale, che ha conosciuto un vero e proprio boom di consensi soprattutto nei mesi di emergenza sanitaria che hanno visto limitati al massimo gli spostamenti delle persone, è sempre più apprezzato. Piccola grande valvola di sfogo agile dalla grigia routine, l’acquisto digitale di accessori, abbigliamento e oggetti hi-tech offre tutta una serie di vantaggi in primis economici. Anche la comparazione si fa sempre più facile e intuitiva, grazie alla trasparenza che per loro essenza le vetrine virtuali sono in grado di offrire ai visitatori. E’ chiaro che stiamo parlando di un’esperienza molto diversa (per certi versi addirittura preferibile) rispetto a quella dell’acquisto in un negozio tradizionale. I molti vantaggi offerti dall’e-shopping, ad ogni modo dovranno essere sempre bilanciati da una ricerca accurata di piattaforme sicure attraverso le quali mettere a segno gli acquisti in completa tranquillità.

Dal momento che sia le piccole aziende che le grandi realtà imprenditoriali stanno scegliendo di migliorare e ampliare la loro presenza nel mondo dell’e-commerce, sarà utile fare mente locale sul fatto che non soltanto vengono strutturati e inaugurati portali sempre più sofisticati, funzionali e belli sotto l’aspetto del design ma si potenziano anche i canali social. E’ qui che si intercettano infatti fasce interessanti di utenti. Certe piattaforme sono sulla cresta dell’onda ed è bene sfruttare la scia di questo successo. Per esempio la possibilità per gli imprenditori di vendere su Instagram rende lo shopping più facile per i consumatori.

Come capire che la navigazione su un sito è sicura o meno

Quando si fa shopping online occorre prestare una certa attenzione per evitare di incorrere in truffe e furti di informazioni sensibili oltre che di dati personali. Spesso infatti si tendono a sottovalutare i rischi che la navigazione su determinati portali comporta. Se da un lato è possibile sfruttare il web per fare veloci comparazioni che anticiperanno un acquisto più consapevole, personalizzando al massimo l’esperienza anche per quanto riguarda le fasi della spedizione, è anche vero che esistono delle linee guida ‘non scritte’ alle quali è giusto fare riferimento per sventare comportamenti truffaldini.

Per prima cosa bisognerà guardare sempre con un certo sospetto le offerte irripetibili che si caratterizzano per essere davvero troppo vantaggiose. Per intenderci, il riferimento è alle proposte di vendita di capi e accessori di grande marca a prezzi scontatissimi ma non solo. Altro trucco che bisogna ricordare di mettere in atto quando si naviga sul web in cerca di affari, è quello di controllare sempre il nome del sito: deve essere scritto in maniera corretta, quelli non sicuri in genere infatti hanno un nome del tutto simile a un altro più blasonato (e originale) per ingannare chi fa shopping e invogliarlo all’acquisto. Abbiamo imparato a orientarci nella giungla di recensioni che poi noi stessi siamo i primi a dispensare in merito a ristoranti e alberghi ma soprattutto in riferimento alle piattaforme di e-commerce. Sia su Google che sui social network come Facebook e Instagram è possibile farsi delle idee piuttosto precise su portali e prodotti. Altro consiglio classico è poi quello di non utilizzare la carta di credito quanto piuttosto una prepagata, per limitare eventuali ‘danni’. Inoltre è sempre bene, in fase di pagamento, controllare che l’indirizzo del sito di riferimento cominci con la sigla ‘https’.

L’e-commerce incontra i Millennials, specialisti dello shopping online

Quando parliamo dei Millennials il riferimento è a tutti quei ragazzi che hanno raggiunto la maggiore età dall’anno 2000 in poi: sono chiamati anche ‘generazione Y’. E’ corretto affermare che queste persone appartengono a una fascia ampia della società moderna la quale, per sua essenza, ha una familiarità importante con la tecnologia e lega a doppio filo il suo destino al pianeta ‘digital’. I Millennials utilizzano con disinvoltura, fin dalla tenera età, computer e smartphone. Trascorrono molto tempo online e soprattutto è qui che amano effettuare i loro acquisti tramite e-commerce. Dal momento che, nel mondo, stiamo parlando di una categoria di persone numericamente gigantesca va da sé che le aziende non possono ignorarla. Questa predilezione per gli acquisti tramite e-commerce rappresenta infatti un punto a favore dei molti imprenditori che scelgono di puntare su questa strategia di vendita, sfruttando come detto anche veicoli come i social network Facebook e Instagram in primis.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social