Consigli utili per la scelta dei pc da gaming

Consigli utili per la scelta dei pc da gaming

Scelta dei PC da gaming: guida completa alla migliore configurazione

Sei un giocatore professionista o, semplicemente, hai la passione per i videogame e desideri un aiuto nella scelta di un PC da gaming? Sei allora nel posto giusto, al momento giusto. Nel nostro approfondimento odierno trovi infatti tutta una serie di consigli utili per l’acquisto e la migliore configurazione di un PC pensato principalmente per il gaming, una realtà che in Italia continua a crescere a livello esponenziale, a maggior ragione oggi che i giocatori professionisti sono perfino assoldati dalle grandi società sportive per l’affascinante mondo degli e-Sports. Ma bando alle ciance e passiamo subito al nocciolo della questione: in primis spiegheremo quale sia la migliore configurazione per un PC gaming con processore AMD e per un PC da gaming con processore Intel, mentre nella seconda parte della guida ci concentreremo sulle componenti in comune. Prima di iniziare, sottolineiamo soltanto che le nostre dritte si basano su un PC da gaming da 500 euro, e che per ulteriori approfondimenti vi rimandiamo al sito ufficiale del professionista Simone Maestri, da cui abbiamo preso spunto per la realizzazione di questa guida.

Configurazione PC da gaming con processore AMD

Se si dispone di un budget da 500 euro e si sceglie di puntare su un processore della società AMD (modello Ryzen), il consiglio è di puntare sulle seguenti componenti: – AMD Ryzen 3200G (processore) – Sapphire RX 580 (scheda grafica) – Kingston HyperX Fury 8GB (RAM) – Kingston SSD A400 (SSD) – Cooler Master box MB510L (case) – Gigabyte B450M DS3H (scheda madre) – EVGA 450 BT, 80+ (alimentatore) Per la fascia di prezzo qui sopra indicata, la soluzione ideale corrisponde alla scelta di un PC con processore AMD Ryzen. Il modello suggerito dispone di un clock a 3,5 GHz ed è un quad core, con un processore produttivo a 14 nm. Tra i principali punti di forza, è la gestione di una temperatura invidiabile, tant’è vero che di rado si vedono valori superiori a 60 gradi pur giocando con titoli complessi, come ad esempio Gears of War (ultima edizione). Se poi lo si abbina a una GTX 1050 Ti, a una risoluzione pari a 1080p è possibile giocare con dettagli alti a 69 fps.

Configurazione PC da gaming con processore Intel

Passiamo ora invece alla configurazione di un PC da gaming con processore Intel. Come detto, i nuovi Ryzen di AMD hanno sconvolto il mercato relativo ai PC gaming economici, ma questo non significa che se si sceglie di puntare su una configurazione avente come base un processore Intel ci si ritrovi tra le mani un dispositivo non all’altezza, anzi. L’importante, come sempre, è scegliere le componenti giuste. Il nostro consiglio, restando intorno a un budget economico di 500 euro, è di puntare sul processore Intel Core i3-9100F, in commercio per la prima volta a maggio 2019: dispone di architettura Coffee Lake-R, con una velocità di clock fino a 3.6 GHz e un turbo clock fino a 4,2 GHz. Tra i principali vantaggi nell’adozione di un processore basato sulla micro-architettura CoffeeLake Refresh giunta alla nona generazione si può citare senz’altro il valore di TDP, che come visto nella configurazione precedente è di appena 65 Watt. Inoltre, è compatibile con le schede madri recanti il chipset Intel appartenente alla serie 300.

Configurazione PC da gaming da 500 euro: le componenti in comune

In conclusione, completiamo il nostro approfondimento sulla configurazione di un PC da gaming economico con un budget di 500 euro parlando delle componenti in comune. Iniziamo dalla scheda video, tra gli elementi più importanti per un PC gaming, consigliando la RX 580 da 8GB con tecnologia GDDR5, soluzione ideale per poter giocare a dettagli elevati in Full HD con i videogame di ultima generazione. La scheda video RX 580 è basata sull’architettura Polaris e dispone di un processo produttivo a 16 nm. Per quanto riguarda invece la RAM, la nostra scelta ricade sulla HyperX Fury, imbattibili dal punto di vista del rapporto qualità-prezzo, con un supporto della RAM da parte della scheda madre fino a 3200 Mhz. Soltanto un’ultima precisazione: la RAM HyperX Fury supporta la tecnologia DDR4, un’ottima soluzione anche pensando al futuro, visto che tale tecnologia sarà ancora presente fra cinque o sei anni a differenza delle DDR3.

Foto di 11333328 da Pixabay

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]