Come risparmiare sulla polizza moto

Come risparmiare sulla polizza moto

Tempi duri per i portafogli degli italiani: la recessione economica ha costretto molte famiglie a rivalutare spese e paniere delle necessità, ma ciò non deve scoraggiare coloro i quali, attraverso il web come fonte informativa specifica per tanti settori, si pongono alla ricerca di momenti ed occasioni interessanti dal punto di vista del risparmio.

Il bilancio famigliare, si sa, è divenuto un momento in cui le difficoltà del presente incidono e le scelte specifiche non possono esulare da quantità di denaro spesso inferiori rispetto al passato.
Quindi le attenzioni oculate nelle spese, hanno introdotto molte riflessioni e ricerche in cerchie di consumatori attente al piccolo investimento economico. Ottime chance di risparmio si possono ottenere ricercando sul web ‘store online’ nei quali il risparmio alle volte è davvero importante in tanti settori come l’abbigliamento, l’high tech, gli alimentari.

Anche nei viaggi, nelle occasioni di aggiudicarsi ‘deal’ di tutti i tipi il web è generoso, basta applicarsi nelle ricerche, così come in ambito assicurativo, una voce del bilancio famigliare dalla quale quasi sempre non ci si può esulare. La Responsabilità Civile in caso di possesso di autovetture o ciclomotori è obbligatoria, quindi, anche in regimi di risparmio e tagli nelle voci del bilancio famigliare, potrete rinunciare ad un paio di scarpe nuovo, ad un viaggio, una cena al ristorante o in pizzeria, ma l’assicurazione per il vostro veicolo non potrete non considerarla.

In questo sentimento di analisi sociali, Dueruote ha pubblicato sul suo portale una lista denominata ‘lista rossa’ nella quale ha definito voce per voce, provincia per provincia, compagnia assicurativa per compagnia assicurativa, i costi di stipula di nuovi contratti RCMoto. La ricerca è stata davvero analitica e selettiva: suddividendo i motociclisti in dieci tipologie basilari (inquadrandoli principalmente per classi d’appartenenza), Dueruote ha effettuato uno studio comparato su tutto il territorio italiano mettendo in risalto le differenze tra provincie e compagnie assicurative.

Non è nuovo Dueruote ad una ricerca di questo tipo e l’annuale rapporto suddiviso per compagnie e provincie, quindi mettendo in risalto i costi inerenti alle coperture assicurative, alle stipule di nuovi contratti, è giunto nel 2018 alla 13esima edizione, un servizio apprezzatissimo dai lettori di quello che è uno dei maggiori riferimenti del settore delle motociclette.

La collaborazione delle maggiori e più diffuse compagnie assicuratrici, in pieno sentimento di partnership reciproco, è stato come sempre supportato dalle compagnie assicurative, una trasparenza ed un confronto che consente di fornire un quadro generale dettagliato di quello che è il mondo delle RCMoto italiane.

Come può il lettore quindi determinare quale è la tipologia di contratto migliore per la sua situazione, il suo peculiare status di centauro italiano? Niente di difficile: basterà ricercare la propria tipologia, il proprio profilo tra i dieci proposti, rilevando nella propria provincia quali sono i costi per ogni tipologia di contratto assicurativo e quali sono le compagnie con le quali potrà richiedere un preventivo ideale alla ricerca del maggior risparmio.

Se non apparterrà al contrario ad un profilo specifico, potrà sempre scegliere quello più affine e determinare la scelta più idonea. La garanzia fornita dalle compagnie assicurative, è quella di non alterare i prezzi dichiarati: Dueruote ha ricevuto, provincia per provincia, i prezzi base, ufficiali del costo dei premi annui relativi alla RCMoto. Successivamente il motociclista potrà ricevere ulteriori sconti in quella politica di flessibilità concessa da ogni compagnia ai propri agenti, un tesoretto che gli agenti stessi possono concedere ai propri clienti affezionati così come potranno concedere sconti sulle tariffe basic al fine di allargare il proprio portafoglio clienti.

Dueruote ha specificamente rilasciato la tabella di tutte le provincie italiane per focalizzare i costi sulla RCMoto ma quest’anno, così come è avvenuto negli ultimi anni, ha scelto 24 provincie campione per le quali rilevare anche coperture non legate ad obblighi di legge come furto e incendio. La scelta di 24 provincie campione offre così un range ampio sui quali il motociclista potrà, con grande approssimazione, trovare non solo la copertura base ma anche l’optional più diffuso, appunto il furto e incendio.
Cosa fare allora? Basta collegarsi ad esempio alla pagina https://www.qualepolizza.net/assicurazione-moto-economica/ ed iniziare a chiedere un po’ di preventivi alle varie compagnie assicurative.

Comments are closed.

h24Social