Come risolvere davvero il problema dei topi in casa

Come risolvere davvero il problema dei topi in casa

Sin dall’epoca medioevale, i topi sono alcuni degli animali più temuti dall’uomo, in quanto tipicamente sporchi e portatori di malattie, spesso gravi o addirittura letali per l’uomo. Nonostante le disinfestazioni messe in atto dal comune, purtroppo in molti sono comunque costretti ad affrontare il problema di ritrovarsi questi sgraditi ospiti in casa, ma non bisogna disperare: le soluzioni per liberarsi efficacemente di questi piccoli e fastidiosi roditori sono molte; scopriamo insieme le più efficaci.

Come accorgersi della presenza di topi nella propria abitazione

Che viviate in una casa in campagna o in un appartamento, la presenza di topi può rovinare la tranquilla atmosfera della vostra abitazione; ma quali sono i segni della presenza dei ratti? Ecco cosa analizzare:

  1. I topi rosicchiano qualunque cosa, dai fogli di carta ai mobili in legno, passando per i cavi della corrente: spesso usano ogni possibile materiale per costruire il nido per i propri piccoli. Questo è uno dei segni più evidenti della possibile presenza di questi animali in casa;
  2. Indipendentemente dal tipo, gli escrementi di questo roditore presentano un odore acre e particolarmente pungente; inoltre la loro collocazione non è casuale: segue, infatti, lo stesso percorso che il topo segue per recuperare cibo e tutto ciò che può essergli utile, quindi lascia una traccia effettiva del suo passaggio;
  3. Avete una soffitta e sentite rumori strani? Un odore pestilenziale ha colpito il vostro olfatto? Ci sono zone umide nella vostra abitazione? Controllate con estrema perizia, potrebbe essere proprio lì che si annida il roditore.

I rimedi classici per risolvere il problema dei topi

Se avete verificato la presenza di topi in casa vostra, prima di passare a contromisure più moderne, potete provare con i metodi più classici: disinfestazione e trappole per topi.

La disinfestazione è un rimedio decisamente più radicale, ma considerato da molti fra i più efficaci: questa soluzione viene consigliata specialmente nel caso in cui abbiate trovato una tana, per sradicare il problema alla radice, in quanto l’infestazione è seria.

Il problema consiste nel dover abbandonare la propria abitazione per un periodo di tempo variabile e nel doversi rivolgere ad esperti del settore, il che comporta un disagio e un esborso economico non da poco. Si raccomanda estrema attenzione anche nel periodo immediatamente successivo alla disinfestazione, poiché i gas utilizzati sono estremamente nocivi per l’uomo, e possono causare nausea, emicrania o mancamenti.

Nel caso in cui viviate in campagna o la presenza di infestanti è limitata, potreste optare per una soluzione più morbida: le classiche trappole per topi, adatte per la caccia ad un solo roditore o ad un numero esiguo di questi animali. Si tratta di un’opzione decisamente meno radicale e vi sono trappole di vari tipi disponibili sul mercato; servirà solo una buona dose di pazienza. Laddove viviate in una zona in cui è possibile liberare il topo, il consiglio è di non acquistare trappole letali, e, una volta catturato il topo, liberarlo molto lontano dalla vostra abitazione, per sicurezza. Inoltre, per evitare di attirarli, tenete la casa sempre estremamente pulita, tappate ogni fessura e sigillate tutte le confezioni contenenti cibo, di qualsiasi genere; tenete anche la spazzatura ben chiusa. Infine, la più classica delle soluzioni: se avete un gatto, avete già il vostro cacciatore di roditori in casa!
Sul mercato esistono anche degli scacciatopi che sfruttano gli ultrasuoni per infastidirli e tenerli lontani ma questa soluzione rientra fra i rimedi più innovativi.

Rimedi all’avanguardia

Prima di scegliere i rimedi tecnologici, è bene ricordare che la scienza ha individuato un punto debole in questi animali: gli odori eccessivamente intensi. L’estratto di menta, ad esempio, è un dissuasore naturale per queste creature, dato che l’odore molto forte li terrà lontani e coprirà anche l’eventuale fragranza di cibo che potrebbe averli attirati in casa vostra.

I sistemi più innovativi, utilizzati anche per una vasta categoria di insetti, sfruttano gli ultrasuoni, per creare un’area molto ampia in cui i roditori non riusciranno nemmeno ad avvicinarsi, in quanto gli ultrasuoni risultano estremamente irritanti per gli stessi, disorientandoli senza recare ad essi alcun tipo di danno. La tecnologia di queste strumentazioni è particolarmente raffinata: i sistemi ad ultrasuoni, generalmente, sfruttano un’unica frequenza, mentre i sistemi per tenere lontani i topi variano frequenza dopo un certo numero di ore, al fine di evitare che l’animale possa abituarsi al suono e possa oltrepassare la barriera acustica senza alcun problema. Tenendo conto che in genere questi animali sono veicoli di pulci, zecche o altri ospiti particolarmente nocivi per la salute degli esseri umani, in particolare dei bambini, i dissuasori di tipo elettronico tendono anche a limitare la possibilità di accesso anche ai parassiti che il roditore trasporta con sé.

Avvertenze

A differenza dei gatti, i cani presentano un sistema di difese immunitarie che non risulta efficace contro i parassiti e le malattie veicolate dai topi; in tal caso, potrebbe convenire prendere immediatamente misure più aspre, per evitare che il vostro animale da compagnia possa ammalarsi gravemente. Nel caso in cui la ditta chiamata per la disinfestazione non dovesse poter intervenire immediatamente, l’idea di sigillare ogni fessura della vostra abitazione dovrebbe essere, nei limiti del possibile, una soluzione temporanea, prima di provvedere all’eradicazione del problema in maniera definitiva. Un ambiente privo di topi risulta più sano per chi lo abita, adulti e bambini, ed evita problemi di molteplice natura e rischi per la salute di chi vive nell’abitazione. Tenendo conto di quanto detto finora, ogni spesa, per quanto grande possa sembrare, in realtà vi darà la possibilità di risparmiare decisamente di più in futuro!

Comments are closed.

h24Social