Casa più sicura con i sensori di movimento

Casa più sicura con i sensori di movimento

Oggi avere una casa sicura è molto più semplice e lo si può fare senza bisogno di contattare un professionista esperto. Inoltre alcune aziende propongono prodotti innovativi a prezzi concorrenziali, cosa che permette a chiunque di installare un impianto di sicurezza in casa, senza per altro bisogno di particolari modifiche all’impianto elettrico. Ad esempio il sensore di movimento wireless per la casa di Iren ha un prezzo contenuto e si installa in pochissimi secondi.

Cosa sono i sensori
I moderni impianti di allarme per la casa sono muniti di periferiche semplici da utilizzare e molto efficaci. Si tratta principalmente di sensori di movimento , di sensori che monitorano l’apertura di porte e finestre e, in caso lo si ritenga necessario, di telecamere. Il sensore funziona in questo modo: è munito di un sistema  ad infrarossi che attiva l’impianto dall’allarme nel caso in cui avverta dei movimenti in una specifica area della casa. Tale sistema è tarato in modo da evitare che si attivi nel caso in cui rilevi il passaggio di un gatto o di un cane, per fare in modo che l’allarme non comincia a suonare in piena notte a causa di un animale domestico, o di un piccolo uccello di passaggio. I sensori per porte e finestre invece sono costituiti da due parti: una si posiziona sullo stipite della porta, l’altra sul telaio interno: in questo modo non appena le due parti si allontanano, all’apertura dell’infisso da monitorare, il messaggio passa alla centralina e si attiva l’impianto di allarme.

L’installazione dei sensori
I sensori di movimento, quelli di prossimità e quelli di apertura non sono una novità degli ultimi anni, sono infatti presenti anche negli impianti d’allarme più datati. Ciò che oggi è profondamente  cambiato è la possibilità di utilizzare sensori wireless, ossia senza cavi. I cablaggi che non servono sono quelli che un tempo connettevano tra loro i sensori e la centralina, oltre a collegare i sensori stessi all’impianto elettrico della casa. Oggi tale connessione avviene completamente senza bisogno di cavi; i sensori trasmettono il segnale di presenza di intrusi direttamente attraverso la rete LAN di casa, quindi è possibile anche avere un completo controllo di cosa avviene in casa anche in rete, utilizzando apposite applicazioni per lo smartphone o per il computer. Tali dispositivi sono poi dotati di batterie, che permettono di installarli anche molto lontano da fonti di energia elettrica. Chiaramente è importante verificare periodicamente che ogni singolo sensore abbia la batteria ancora perfettamente carica.

Senza contattare l’elettricista di fiducia
Trattandosi di sensori wireless, privi di qualsivoglia cablaggio, oggi per l’installazione è possibile attivarsi in autonomia, senza dover per forza contattare un esperto del settore. Una volta invece era necessario chiamare un elettricista, che avrebbe predisposto tutti i cablaggi necessari ai collegamenti di ogni singolo sensore. Questo permette in pratica a tutti di installare un impianto d’allarme nella propria casa, contenendo in modo importante i costi e avendo comunque la certezza di utilizzare prodotti di alta qualità, precisi e sicuri.

Comments are closed.

h24Social