Caro affitti: risalgono i prezzi ai livelli pre-crisi

Caro affitti: risalgono i prezzi ai livelli pre-crisi

Foto di mastersenaiper da Pixabay

L’andamento del mercato immobiliare post-Covid sembra stia seguendo quelle previsioni che era state fatte ancora a marzo, quando si ipotizzava qualche mese di stallo per poi andare incontro ad un aumento dei prezzi sia per quanto riguarda le case in affitto che quelle in vendita. Ciò che fino a qualche mese fa era solo una previsione di mercato si è dunque concretizzata, con conseguenze che sul lungo termine potrebbero determinare una crisi del settore.

Il problema del caro affitti investe infatti tutta la popolazione, già fortemente messa a dura prova dalla crisi economica ancor più che da quella sanitaria. Quarantena e lockdown hanno causato per molti la perdita del lavoro o la necessità di chiudere la propria attività. Questo si ripercuote inevitabilmente sulla capacità di spesa degli italiani, che non riescono più a sostenere i costi degli affitti, tornati ai livelli pre-crisi.

Caro affitti: un trend evidente soprattutto nella Capitale

Quello dell’aumento dei prezzi degli immobili in affitto è un trend particolarmente evidente nella Capitale, anche se sembra stia seguendo due binari contrapposti: quello privato e quello commerciale. Se infatti andiamo a vedere gli annunci delle case in affitto Roma è una città in cui i prezzi sembrano rimasti piuttosto stabili, sebbene con qualche piccolo aumento. Per le abitazioni ad uso privato dunque la situazione sembra ancora accettabile. Il vero problema è la capacità di spesa dei cittadini, che in molti casi ad oggi sono costretti a lasciare la propria casa perché non percepiscono uno stipendio o sono in crisi dal punto di vista economico.

Situazione completamente differente, nella Capitale così come nella maggior parte delle città italiane, è invece quella degli immobili ad uso commerciale. Molti negozianti si sono visti costretti a chiudere la propria attività per via del caro affitti, che sembra non lasciare alcuna tregua.

Cambia la domanda, ma anche l’offerta

In questo periodo storico stiamo assistendo anche ad un mutamento delle richieste degli italiani, che oggi chiedono sempre più di frequente appartamenti di ampia metratura, dotati di almeno uno spazio esterno (se non il giardino almeno il terrazzo è diventato indispensabile).

Il caro affitti è evidente specialmente sugli immobili che presentano queste caratteristiche, che oggi hanno acquisito maggior valore rispetto al passato. Di contro invece, sono proprio i monolocali e gli appartamenti più piccoli che hanno subito meno questo aumento dei prezzi ed il motivo è sempre da rintracciare nella domanda, che è calata.

Il trend dei prossimi mesi non sembra promettere bene

Non sembra promettere bene per chi è in cerca di un appartamento in affitto il trend previsto per i prossimi mesi, che dovrebbero vedere un ulteriore rincaro dei prezzi. Vale dunque la pena approfittarne in questo momento, quando ancora si riescono a trovare delle offerte convenienti. Quello che potrebbe accadere tra qualche mese è difficile da prevedere, anche perché tutto dipende da quando e se la situazione sanitaria si stabilizzerà in modo definitivo.

Di certo però sarà difficile che i prezzi torneranno a scendere vertiginosamente dunque bisogna essere pronti ad investire ed approfittare delle occasioni del momento.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social