Aumento dell’uso di scatole in cartone con gli acquisti online

Aumento dell’uso di scatole in cartone con gli acquisti online

Quello relativo agli acquisti online è certamente un trend in rialzo, dato spesso dal fatto di poter vantaggiosamente programmare un ordine senza doversi recare necessariamente in un negozio fisico, risparmiando notevolmente tempo e accelerando i tempi. Tuttavia, quello che ogni consumatore ha il dovere di considerare è quello riguardante gli imballaggi e il packaging.

L’aumento delle scatole di cartone

La comodità di poter acquistare direttamente da casa è un aspetto lampante e sicuro. Quello che in realtà bisogna considerare è quanto questo viene a costare in termini ambientali. Infatti, anche il prodotto più piccolo necessita di essere ben imballato, essendo al sicuro dagli urti. Gli imballaggi più utilizzati per ovvie ragioni, sono quelli costituiti da scatole di cartone, che presentano spesso al loro interno altra carta, soprattutto se si tiene in conto la presunta fragilità della merce acquistata. Sono poche le aziende e gli scatolifici che scelgono di utilizzare per il loro packaging un materiale riciclato. Spesso le scatole di cartone che si ricevono finiscono subito nell’immondizia, creando uno spreco inimmaginabile, oltre che una richiesta sempre maggiore di tali materiali. I dati parlano chiaro, rispetto al 2016, le vendite online sono aumentate del 28% in più. Tuttavia, il problema riguarda gli imballaggi. Nella maggior parte dei casi questi sono esageratamente grandi rispetto al contenuto, causando uno spreco di carta e cartone.

La sfida di creare imballaggi sostenibili

Questi dati non significano che bisogna ridurre l’acquisto online ma ovviamente si può lavorare per rendere gli imballaggi di carta e cartone sostenibili. Oltre a ciò, bisogna considerare che spesso l’intero pacco arriva pieno di nastri e strati di plastica difficile da separare e quindi da riciclare. Di conseguenza, tutto il materiale viene sprecato senza poter dare l’opportunità di venire riutilizzato. Le più grandi aziende e i maggiori professionisti del settore sono già al lavoro per permettere in un futuro prossimo di poter diminuire o almeno stabilizzare questo boom crescente di scatole di cartone date dagli acquisti online. Si stanno valutando tutte le ipotesi, da quelle che prevedono imballaggi derivanti direttamente dalle foglie di alcune piante, che permetterebbero di conservare meglio alcuni prodotti e si sono dimostrate altamente resistenti nel tempo, l’altra opzione ampiamente possibile è quella di lasciare il cartone privo di altri materiali come cellophane o plastica che rendono infine la scatola inutilizzabile una seconda volta. I prodotti denominati green, sarebbero realizzati tenendo in conto del loro basso impatto ambientale, oltre che dovrebbero essere biodegradabili. Inoltre bisognerebbe puntare sul cartone ondulato che è quello che al momento attuale presenta la maggior possibilità di essere riciclato più volte, dal momento che è costituito solamente da carta, colla e amido.

La raccolta porta a porta

Le principali città italiane sono letteralmente invase dalle scatole di cartone. Basti pensare a Milano, in cui ogni giorno vengono consegnati circa 23.000 pacchi. Pertanto, si rende necessaria l’introduzione di una raccolta porta a porta volta allo smaltimento solo delle scatole di carta e cartone. Questo progetto è già partito e sta interessando circa 13 mila utenze. Inutile dire che questo viene considerato come un salto in avanti per poter non solo diminuire gli scarti derivanti da un commercio e dall’acquisto online ma anche per dare nuova vita alle scatole di cartone.

Affidarsi alle aziende eco sostenibili

Un buon compromesso per poter cercare di utilizzare i packaging biodegradabili e assolutamente riciclabili potrebbe essere quello di affidarsi ad aziende online che sono strutturate su un concetto di sostenibilità ambientale, sia per quanto riguarda i loro prodotti e sia per gli imballaggi. In questo modo si potrebbe assistere ad uno smaltimento della carta e del cartone più consapevole ed organizzato, volto quindi a dare una nuova vita a tale materiale. Il cartone riciclabile e riciclato in maniera corretta permette di diminuire il crescente boom di imballaggi posti lungo le strade a fianco dei cassonetti, poiché spesso quello misto a cellulosa e plastica non lo si sa dove buttare.

In conclusione, il recente aumento di uso di scatole in cartone per gli acquisti online ha portato i diversi comuni e le aziende a porsi domande per come fronteggiare quello che potrebbe essere considerato presto un problema. Tuttavia, alcune sperimentazioni sono già partite e altri progetti sono già redatti al fine di poter finalmente dare una nuova vita alla carta e al cartone, oltre che a diminuire l’accumulo di imballaggi lungo i marciapiedi e sulle strade. Infine, anche le aziende sono esortate a realizzare packaging green ed eco sostenibili al fine di rispettare l’ambiente. Un’idea valida è sicuramente quella di creare pacchetti non esageratamente grandi rispetto al reale contenuto.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social