Aumenta il limite di pagamento contactless, i vantaggi

Aumenta il limite di pagamento contactless, i vantaggi

A partire da gennaio la soglia per i pagamenti senza PIN raddoppierà. Infatti, bisognerà aggiornare il software e fare tutto in maniera molto rapida e semplice. Sembrerebbe che l’intenzione da parte degli istituti di credito sia quella di garantire un aumento della soglia dei pagamenti contactless a circa 50 euro. In pratica, oggi giorno, il pagamento senza contanti, può essere al massimo di 25 euro. Invece, adesso l’obiettivo è quello di arrivare ad una soglia anche di 50 euro al di sotto di questa soglia non sarà più previsto inserire un codice PIN, ma, sarà importante semplicemente avvicinare lo smartphone oppure la carta contactless al dispositivo di pagamento. A partire dal primo gennaio 2021, ci sarà questo raddoppio della soglia per il pagamento senza contanti. Tanti dispositivi, come ad esempio il lettore di carte, così come anche altri tipi di dispositivi elettronici che permettono il pagamento senza contanti, dovranno adattarsi e di aggiornarsi a questi tipi di limiti. Il sistema di pagamento contactless del resto, è un sistema di pagamento che oltre alle carte di debito e di credito, aiuta anche il pagamento attraverso telefoni mobili. Con l’aumento della soglia, si avrà la possibilità di pagare in maniera innovativa e più veloce.

    1. La novità con la soglia del pagamento contactless

A partire quindi da gennaio prossimo sarà necessario aggiornare il proprio lettore di carte di credito. Infatti, il Pos mobile, permetterà di pagare fino anche a 50 euro e non solo 25 euro senza inserire il PIN. A fare questo annuncio sono state le big del settore dei pagamenti come Visa, MasterCard e Bancomat che hanno fatto sapere attraverso una nota congiunta che gli istituti di credito aumenteranno in maniera progressiva questa soglia. Questo è un traguardo molto importante per il settore che infatti, vuole anche cercare di andare incontro alle esigenze dei consumatori. Il primo passaggio a favore del pagamento contactless era avvenuto lo scorso luglio quando su disposizioni governative, si era dato l’obbligo a tutti i commercianti e alle attività commerciali di avere obbligatoriamente il posto all’interno della propria attività. Adesso, si punta ancora di più a pagamenti rapidi, semplici e sicuri, cercando anche di fare in modo che possano essere i più veloci possibili. Le aziende perciò dovranno adeguarsi alle nuove disposizioni e farlo usufruendo dei servizi messi sul mercato dagli esperti del settore, come ad esempio i SumUp lettori di carte, sempre all’avanguardia.

    1. Perché aumentare la soglia dei pagamenti contactless

La decisione di aumentare la soglia del pagamento contactless da 25 a 50 euro è arrivata in quanto, i maggiori circuiti di pagamento come punto Bancomat, Visa e MasterCard, hanno seguito le indicazioni della Banca Centrale Europea per quanto concerne i pagamenti elettronici. La Banca Centrale Europea aveva chiesto infatti di aumentare questa soglia e rendere più facile gli acquisti in modo tale, da evitare i contatti fisici tra le persone e quindi, garantire distanziamento sociale in questo periodo di pandemia. Questo però è un punto di comunicazione molto importante che farà aprire un nuovo capitolo per i pagamenti senza contanti. Sarà anche importante fare questa attività e diffonderla il più possibile, ad esempio per il settore dei mezzi di trasporto, nonchè per i servizi vari quotidiani. Ad oggi, infatti è possibile pensare di fare pagamenti piccoli, come ad esempio il servizio metropolitano oppure il servizio taxi o di Car Sharing ma, di fatto può anche essere utilizzato come metodo di pagamento per andare a fare la spesa. L’aumento della soglia è sicuramente favorevole per i consumatori e lo può diventare anche per gli esercenti qualora vengano fissate delle condizioni ottimali e soprattutto, qualora sia garantito anche un aggiornamento software ben preciso.

    1. Un business da milioni di euro

Il mondo di pagamenti senza contanti e le transazioni che si rifanno ad esempio alla mobilità, arrivano ad oltre 325 milioni di euro. Infatti, uno dei settori che sta prendendo piede in questo senso è soprattutto quello dei trasporti. Le principali città italiane come Milano e Roma, ma anche Venezia e Napoli, sanno adeguando questo sistema che è destinato a diventare un vero e proprio circuito a sé stante. Eppure i pagamenti senza contanti, con l’aumento della soglia previsto e consigliato dalla Banca Centrale Europea, dovrebbe convincere i cittadini ad usare il sistema di pagamento contactless anche ad esempio, per gli acquisti come cinema, giornali, ristorante, caffè e quindi le spese quotidiane. L’Osservatorio Innovative Payments ha stimato che in Italia l’utilizzo del pos mobile e portatile sia destinato a crescere di altri 10 punti in percentuale. Già ad oggi si può stimare una rete di 2,17 milioni di Pos mobili in Italia con una crescita costante. Nel 90% dei casi parliamo di dispositivi contactless. Sono abitudini dei consumatorie e gli esercenti non possono non prenderle in considerazione. Tali trend chiaramente saranno destinati a crescere ulteriormente nel corso dei prossimi anni.

    1. Il futuro dei pagamenti con lo smartphone

Intanto, gli italiani sono sempre più attivi con i pagamenti da Smartphone. Oramai 3 milioni di persone utilizzano questo sistema e parliamo di 58 milioni di transazioni per un totale di 1,83 miliardi di euro secondo quelle che sono le osservazioni del Politecnico di Milano. Gli italiani, hanno capito l’importanza del sistema di pagamento contactless soprattutto, nel periodo della pandemia, quando mantenere distanziamento sociale è diventato un imperativo categorico per salvaguardarsi la salute. I sistemi di pagamento più diffusi in questo senso sono quelle attraverso il Pos mobile, ad esempio con la tecnologia NFC, ovvero Near Field Communication. Questa tecnologia a stretto raggio, permette la comunicazione tra due dispositivi a circa 3 cm in modo tale da effettuare la transazione. Ma in realtà si può anche pagare ad esempio, con i sistemi di transazione di onde criptate oppure attraverso i pagamenti MST, ovvero Magnetic secure trasmission. In generale, però i sistemi contactless più diffusi sono quelli attraverso App tipo Google Play, Apple Play, Samsung Pay e non solo. Quello che è certo è che ad oggi comunque questo settore è in crescita e probabilmente lo sarà ancora di più nel corso dei prossimi anni dove si stima che l’Italia possa finalmente scalare la 23 esima posizione in cui si trova adesso rispetto al resto d’Europa.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social