Acquistare auto incidentate senza paura

Acquistare auto incidentate senza paura

Auto incidentate Milano: nel momento in cui ci si trova a dover acquistare una nuova automobile, si presta particolare attenzione al fatto che questa non sia un’auto incidentata. Infatti, questa rappresenta per quasi la totalità dei consumatori un rischio. Nella città di Milano sono molte le aziende che comprano auto danneggiate, offrendo un guadagno per tutti coloro che non possono più usare la propria auto. Anche i siti di privati che vendono questo tipo di vettura sono molteplici. Il punto è: bisogna fidarsi nell’acquistare una vettura danneggiata?

Riparazione

Quando la propria auto ha subito un incidente una delle opzioni è quella di pensare alla riparazione. Quest’ultima, tuttavia, ha spesso dei costi molto elevati. Difficile è calcolare se la scelta migliore sia la sostituzione dei pezzi di un’auto incidentata oppure una loro riparazione. I pezzi di ricambio hanno un prezzo variabile a seconda del modello dell’automobile. Generalmente, si consiglia una riparazione nei casi di danni lievi. Una saggia operazione sarebbe richiedere dei preventivi a diversi carrozzieri, in modo tale da poter valutare quale sia la miglior alternativa. Per quanto riguarda le auto incidentate Milano, essendo questa una grande città, non si avranno grosse difficoltà nel cercare un carrozziere esperto nella loro riparazione.
Per prendere questa decisione vanno considerati 3 fattori:
tempo di manodopera
-spesa di manodopera
-costo dei ricambi

Auto incidentate Milano: perché averne paura?

Se esistono dunque diversi modi per riparare un’auto che ha subito un incidente, perchè spesso l’acquisto di queste è sconsigliato? Perchè non si conosce precisamente in che modo la vettura è stata riparata. Consigliabile sarebbe rivolgersi a un’agenzia, ma non è detto che anche questa abbia provveduto ad una riparazione ottimale. Spesso, infatti, i proprietari di una macchina che ha subito un danno optano per una soluzione economica, svolta con poca qualità. I problemi che possono derivare da una simile operazione sono diversi. Si potrebbe, ad esempio, avere un telaio storto, che potrebbe causare problemi di usura e quindi sfociare in un mal funzionamento degli pneumatici. Un’auto incidentata se ben riparata all’esterno potrebbe apparire come nuova. Il problema è che spesso non si può sapere lo stato dei pezzi interiori.

Riciclo

Nel caso in cui l’automobile incidentata sia di vecchia data, si potrebbe valutare di non procedere alla sua riparazione, bensì di procedere alla rottamazione. Il problema del riciclo delle automobili è assolutamente attuale e da non sottovalutare. Dal 2015 per legge è d’obbligo riciclare almeno il 95% del peso del veicolo, di cui l’85% come riuso e il 10% come energia. Fortunatamente, in Italia è presente una grande quantità di imprese di raccolta che si occupano di indirizzare i materiali delle autovetture verso il riciclaggio. Inoltre, le aziende d’automobili si impegnano al fine di progettare vetture con materiali sempre più green, il che permette a quest’ultimi di avere una seconda vita. La problematica riguarda in modo particolare il recupero energetico: spesso i materiali non riciclabili arrivano in discarica invece che nei termovalorizzatori. Per favorire il riciclaggio, alcune
ditte si sono adoperate per cercare metodi di smaltimento. Toyota, ad esempio, cerca di diminuire i rifiuti di un’auto a fine vita e offre un ritiro gratuito della stessa. Necessari sarebbero anche degli incentivi da parte dello Stato (oltre che dalle ditte automobilistiche) per favorire la demolizione della propria automobile.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social