Eventi estivi, l’opposizione chiede lumi sull’avviso del Comune

Eventi estivi a Sabaudia, l’opposizione accende i riflettori sul bando per le manifestazioni. E’ dei giorni scorsi infatti una mozione in cui si fa riferimento all’avviso pubblicato lo scorso 14 luglio veniva chiesto a  “chiunque fosse interessato a presentare una proposta o a trasmettere la relativa istanza” di mandare tutto il materiale all’ufficio protocollo del Comune di Sabaudia mediante Pec. 

Per i firmatari della mozione è cioè tutti i consiglieri di opposizione – Giancarlo Massimi, Maurizio Lucci, Immacolata Iorio, Paolo Mellano, Vincenzo Avvisati, Enzo Di Capua – l’avviso sarebbe “carente” sotto diversi punti di vista.


“Dalla lettura del presente avviso – si legge a riguardo nella mozione – non appare nessun riferimento ad atti di indirizzo o altri provvedimenti amministrativi presupposti – e poi ancora – con deliberazione del commissario prefettizio numero 47 del 27 giugno 2022 è stato approvato il bilancio di previsione del comune – e quindi sulla scorta di questo – qualsiasi programmazione deve trovare corrispondenza negli atti presupposti e propedeutici previsti dall’ordinamento”.

Quindi è stato chiesto “se in attuazione del bilancio approvato sia stata adottata eventuale deliberazione della giunta comunale concernente atto di indirizzo relativamente alla realizzazione di programmi turistici ed eventi culturali; se e con quale provvedimento sia stato adottato l’avviso contenente gli eventuali criteri di partecipazione e di selezione dei proponenti nonchè modalità e termine di partecipazione delle istanze; se sia stato adottato un atto contenente eventuali impegni materiali e finanziari dell’amministrazione”.