Strade invase dai rifiuti, il sindaco ricorre di nuovo a un’ordinanza

A Ponza le strade tornano a riempirsi di rifiuti e il sindaco Francesco Ferraiuolo è tornato a ordinare alla Diodoro Ecologia, la società incaricata del servizio di igiene urbana, di provvedere entro il 31 maggio “alla rimozione e relativo smaltimento di tutti i rifiuti ingombranti presenti sul territorio comunale, al fine di salvaguardare l’ambiente e la salute pubblica”.

Ordinato inoltre di provvedere tutti i giorni a svuotare i cassonetti.


Una decisione presa dopo i controlli effettuati dalla polizia locale, da cui è emerso che l’intera isola “si presenta in uno stato di degrado dovuto alla copiosa presenza di rifiuti ingombranti di vario genere”.

Il primo cittadino ha firmato l’ordinanza, in deroga alle condizioni contrattuali, per motivi igienico-sanitari, paesaggistici e ambientali, tenendo conto “dell’imminente inizio della stagione estiva, del conseguente incremento delle presenze a Ponza e dell’avvento dei primi caldi, che generano delle esalazioni maleodoranti prodotte dai rifiuti”.