Cellulare rubato alla vittima di un incidente, condannato vigile del fuoco

Un anno di reclusione al vigile del fuoco accusato di aver rubato il telefonino a un giovane ferito gravemente in un incidente stradale e poi deceduto.

La notte tra il 27 e il 28 agosto 2013, a Terracina, sull’Appia si scontrarono tre auto e sei persone rimasero ferite.


Il ventenne Luca Violo, di Pontinia, morì dopo tre giorni d’agonia all’ospedale “Santa Maria Goretti” di Latina.

Il cellulare della vittima sparì e la polizia postale scoprì che era finito alla figlia di un vigile del fuoco di Monte San Biagio, intervenuto per prestare i primi soccorsi.

Con l’accusa di furto il vigile è stato processato e ora condannato dal giudice del Tribunale di Latina, Francesca Coculo.

La difesa dell’imputato attende le motivazioni della sentenza per ricorrere in appello.