Migliaia di controlli e 5 arresti: l’ultima settimana della polizia

“Nella settimana che si avvia a conclusione la Questura di Latina, al fine di elevare ulteriormente gli standard di sicurezza, ha profuso un ulteriore sforzo, schierando uomini e mezzi che hanno consentito di effettuare controlli del territorio su vasta scala con il conseguimento di rilevanti risultati sul fronte delle attività di prevenzione e repressione dei reati”. Lo rende noto la polizia.

Sono state oltre 250 le Volanti impegnate nei pattugliamenti e che si sono avvalse del supporto di 12 equipaggi del reparto Prevenzione Crimine Lazio e della collaborazione delle pattuglie della sezione Polizia stradale di Latina e dei suoi distaccamenti dislocati nella provincia, ai quali si sono ulteriormente aggiunte per mirate attività di controllo straordinario nel capoluogo le unità cinofile antidroga e antiesplosivo, con il supporto di un elicottero del Reparto Volo di Pratica di Mare che ha sorvolato le aree interessate dai controlli nella giornata di giovedì 18 maggio.


In particolare, a Latina e provincia nel corso dei 157 posti di controllo sono state identificate oltre 1800 persone, controllati circa 1000 veicoli ed elevate 143 contravvenzioni per violazioni al codice della strada con 6 patenti e 5 carte di circolazioni ritirate. Sono stati inoltre 20 gli extracomunitari controllati per la verifica dei titoli di soggiorno e la regolare posizione sul territorio nazionale.

Non sono mancati i controlli a soggetti ritenuti pericolosi per l’ordine e la sicurezza pubblica, con la Squadra Mobile che ha effettuato numerose perquisizioni locali e domiciliari, mentre la Polizia Amministrativa ha sottoposto a controllo 5 esercizi pubblici della provincia, in particolare compro oro e sale da gioco e scommesse.

Sono 5 le persone tratte in arresto, tra capoluogo e provincia. In particolare, è stata data esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso Tribunale ordinario di Latina per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e rifiuto di fornire le proprie generalità; è stata eseguita un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa sempre dalla Procura pontina per reati in materia di stupefacenti; è stata data esecuzione ad un’ordinanza di carcerazione emessa dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello di Roma per cumulo pene concorrenti per reati in materia di stupefacenti; si è proceduto ad un arresto in flagranza di reato nei confronti dell’autore di danneggiamento aggravato, lesioni personali, oltraggio e minaccia a Pubblico Ufficiale e, infine, un arresto è stato compiuto per reati in materia di stupefacenti nei confronti di una persona trovata in possesso di sostanze stupefacenti del tipo hashish marijuana e cocaina.

Sono invece 13 le persone denunciate in stato di libertà, sempre in ambito provinciale, chiamate a rispondere di vari reati, tra i quali figurano quelli di atti persecutori, minacce, incendio, maltrattamenti in famiglia, lesioni, violenza privata, truffa, invasione di terreni o edifici, resistenza e minaccia a Pubblico Ufficiale, percosse e violazione di domicilio.

Infine, il Questore di Latina, nell’ambito della costante attività di monitoraggio delle persone connotate da profili di pericolosità sociale, ha adottato 6 misure di prevenzione dell’avviso orale nei confronti di altrettanti soggetti che mettono in pericolo la sicurezza o la tranquillità pubblica.