Il canale romano si “sbriciola” mareggiata dopo mareggiata

E’ bastata un po’ di bassa marea per rendersi conto delle condizioni in cui versa il canale romano. All’ombra di Torre Paola, lo scorso fine settimana, erano ben visibili proprio all’interno del canale parti della struttura finite in acqua soprattutto lato Sabaudia dove da anni è interdetta la passerella che costeggiava il canale proprio per il rischio cedimenti sul camminamento.

Anche lato San Felice la situazione non è migliore, gli scogli sono inoltre piuttosto pericolosi e disseminati di buche. I volontari Anc Sabaudia hanno più volte segnalato queste criticità ma nessun intervento è stato effettuato nemmeno per tutelare il canale romano che mareggiata dopo mareggiata si va “sbriciolando”.