Provincia di Latina, ok unanime a Documento di programmazione e bilancio di previsione

Su proposta del presidente Gerardo Stefanelli, che ha stigmatizzato ogni forma di conflitto, la seduta di giovedì del consiglio provinciale si è aperta con un minuto di silenzio in segno di vicinanza alla popolazione ucraina e di solidarietà alle vittime della guerra.

In aula era presente per la prima volta il nuovo segretario generale Ferdinando Guarracino. Nell’illustrare il Documento di programmazione unica 2022-2024, Stefanelli ha ribadito gli obiettivi strategici dei prossimi anni vale a dire il ruolo della Provincia quale ente di area vasta; le politiche di sviluppo per il personale e il potenziamento dell’organico per consentire una migliore gestione delle risorse finanziarie in arrivo; la digitalizzazione dell’ente peraltro già iniziata con il nuovo sito operativo da oggi.


Si è poi passato all’esame del documento correlato contenente il Bilancio di previsione 2022-2024. Il totale ammonta a 139 milioni di euro di cui 49 destinati a investimenti per strade e scuole; oltre 10 milioni per spese di personale, quasi 5 milioni per ambiente e pianificazione e altri 5 per la formazione professionale. Dagli introiti dell’ente escono oltre 23 milioni di euro da restituire allo Stato centrale, “risorse – ha ricordato Stefanelli – che ci vengono sottratte e penalizzano la nostra capacità di investire”.

I punti all’ordine del giorno sono stati discussi e approvati all’unanimità: anche i gruppi consiliari di opposizione – Fratelli d’Italia e Lega – hanno infatti condiviso entrambi i documenti di programmazione esprimendo il loro voto favorevole.