Comprare casa: 5 aspetti di cui tener conto

Passano gli anni, cambiano le circostanze economiche, ma gli investimenti nel mattone continuano a rappresentare un polo attrattivo notevole per gli italiani. Soprattutto in un periodo che vede sempre più incertezza dal punto di vista previdenziale, avere la certezza di un tetto di proprietà sulla testa in età avanzata è una grandissima cosa. Nel momento in cui si decide di fare il grande passo dell’acquisto della casa, sono diversi gli aspetti da tenere in conto. Nelle prossime righe, ne abbiamo elencati cinque. Cosa aspetti a scoprirli?

 


I tempi

Quando si tratta di acquistare casa, è bene ricordare che non tutto avviene con uno schiocco di dita. Il fattore tempo è uno dei principali da considerare. È possibile trovare tutte le informazioni sui tempi per comprare casa su Likecasa.it, il sito specializzato sull’informazione sulla casa che offre guide gratuite ai suoi lettori.

Giusto per fare un esempio concreto ricordiamo che, nelle situazioni in cui è necessaria la richiesta di un mutuo, concludere il tutto in meno di 3 mesi è difficile. Ecco perché è il caso, come si suol dire, di mettersi il cuore in pace e di prepararsi a tutto!

 

L’importanza dell’atto di provenienza

Un aspetto fondamentale da prendere in considerazione quando si compra casa è la conformità dell’atto di provenienza. Questo documento, che deve essere presentato obbligatoriamente dal proprietario dell’immobile, contiene tutte le informazioni in merito a come quest’ultimo è venuto in possesso dell’unità. Inoltre, è caratterizzato dalla presenza di specifiche relative alle eventuali servitù e limitazioni.

 

Situazione delle spese condominiali

Nella maggior parte delle situazioni, chi sceglie di acquistare casa si focalizza verso immobili situati in contesti condominiali. Per evitare brutte sorprese, è bene informarsi prima dall’amministratore in merito alla regolarità dei pagamenti delle spese condominiali da parte degli inquilini. Questo dettaglio è fondamentale in quanto, se ci sono soggetti che reiterano l’insolvenza, il rischio è quello che i costi da loro non pagati vadano a ricadere sugli altri condomini. In questi casi, è naturale avere a che fare anche con problematiche relative ai servizi essenziali del condominio.

Purtroppo, molto spesso per via della presenza di casi di insolvenza tra gli inquilini chi vende casa propone l’immobile a un prezzo più basso rispetto a quello di mercato. Davanti a situazioni del genere è bene, come già accennato, farsi consegnare i verbali delle ultime assemblee e valutare la situazione.

 

La conformità urbanistica

Un altro punto del quale è bene tenere conto quando si acquista casa è la conformità urbanistica. Per informarsi in merito e per togliersi qualsiasi dubbio in merito alla presenza di abusi nell’immobile, l’unica cosa da fare è recarsi presso gli uffici del Comune dove la suddetta unità si trova. Qui devono essere depositati tutti i progetti adeguatamente protocollati. Nel caso in cui ci si dovesse accorgere di un abuso, è fondamentale sanarlo prima di concretizzare la vendita.

 

Lo stato dell’immobile (in tutte le sue parti)

Sembra banale ricordarlo, ma nel momento in cui si acquista casa è fondamentale controllare lo stato dell’immobile in tutte le sue parti. Capita di frequente di innamorarsi di un appartamento che fa perfettamente al caso proprio e di non considerare, per esempio, il suo essere incluso in un condominio in cui è necessario cambiare l’ascensore perché non è a norma. Un lavoro come quello appena citato implica una spesa notevole in più a carico dei condomini. Soprattutto nelle già menzionate situazioni in cui sono presenti soggetti insolventi, il quadro può assumere carattere problematico.

Ecco perché, ogni volta che si entra in una casa alla ricerca dell’immobile perfetto per l’acquisto, è opportuno far parlare anche la testa oltre al cuore (essenziale in quanto, parliamoci chiaro, a casa ci si deve stare non bene, benissimo).