Green pass e norme anti-Covid: i risultati dei controlli dei carabinieri

Proseguono con incisività i controlli al rispetto delle norme anti-Covid, come disposto dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Latina in seguito alla recente attuazione delle disposizioni sanitarie di cui al D.L. 29 novembre 2021, n.172 – per l’introduzione del nuovo Green pass – e in ossequio alle direttive già impartite dal prefetto Maurizio Falco.

La finalità dei servizi messi in campo è orientata sia alla prevenzione delle specifiche violazioni per il mancato possesso della certificazione verde ‘rafforzata’ che a quelle riferite all’uso della mascherina obbligatoria prevista in particolari circostanze, nonché al sanzionamento delle infrazioni rilevate.Sono state controllate 2.558 persone, 525 attività ed esercizi commerciali di cui 14 sanzionati, disposta la chiusura provvisoria di un esercizio commerciale, 19 le persone sanzionate per il Green pass e 3 per la violazione nell’utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie, a cui si aggiungono 3 persone denunciate per l’inosservanza del divieto di mobilità dalla propria abitazione per positività al virus. I dati del Comando provinciale dei carabinieri di Latina si riferiscono al lavoro svolto dall’Arma territoriale e dai reparti speciali dal 6 dicembre ad oggi.


“Numeri – ha spiegato il colonnello D’Aloia – che illustrano come i controlli continuino con costanza e come i cittadini stiano, sostanzialmente, rispettando le nuove disposizioni anti-Covid”. Ha poi aggiunto il comandante provinciale: “La presenza delle forze dell’ordine tra la cittadinanza resta certamente un deterrente fondamentale per il rispetto delle regole e rappresenta uno strumento di concreta sicurezza per il regolare funzionamento delle attività economiche presenti sul territorio, particolarmente interessate all’osservanza dei provvedimenti in essere”.

Il dispositivo di controllo dispiegato dai carabinieri ha visto la presenza di numerose pattuglie che hanno perlustrato il territorio, concentrandosi particolarmente in aree più sensibili interessate dalla cosiddetta movida, nonché presso le discoteche.

Le attività di vigilanza non si concentreranno, però, soltanto sul possesso del green pass per l’accesso ai trasporti pubblici e quello rafforzato per tutte le attività a cui potranno accedere solo vaccinati e guariti, ma anche sull’utilizzo della mascherina ed il rispetto delle distanze di sicurezza.

Continueranno con assiduità i servizi di prevenzione e contrasto svolti dall’Arma, soprattutto in prossimità delle festività di Natale, che verranno ulteriormente incrementati anche con personale in abiti civili, al fine di garantire il rispetto delle restrizioni imposte per cui è fondamentale la collaborazione di tutti, non solo degli addetti ai lavori, ma anche, e soprattutto, della cittadinanza, la quale è invitata a segnalare al numero unico di emergenza 112 qualsiasi situazione dubbia o di pericolo di cui venga a conoscenza.