Igiene urbana, stangata al Comune di Formia

Il Palazzo comunale di Formia

Il Comune di Formia ha perso la causa con il Fallimento Latina Ambiente spa e ora dal Tar è arrivata la stangata.

L’ente locale ha presentato opposizione contro il decreto ingiuntivo del 2018 con cui il Tribunale gli ingiungeva di pagare al Fallimento della società di igiene urbana oltre 92mila euro.


Il Tribunale di Latina ha però dichiarato inammissibile l’opposizione, condannando il Comune a pagare anche gli interessi, le spese del procedimento monitorio quelle processuali.

Oltre centomila euro da liquidare al Fallimento Latina Ambiente spa.

Continuando a non tirare fuori un centesimo, l’ente locale ha visto così chiedere dal Fallimento un intervento del Tar di Latina, affinché venisse data esecuzione al giudicato della sentenza emessa lo scorso anno dal Tribunale ordinario e ormai definitiva.

Una richiesta ora accolta dal Tar, che ha assegnato al Comune di Formia 30 giorni di tempo per l’esecuzione della sentenza e del decreto ingiuntivo, condannandolo a pagare anche la penalità di mora e il risarcimento previsto.

In caso di inadempienza, entro i successivi 60 giorni provvederà, come commissario ad acta, il direttore della Ragioneria territoriale di Latina, con spese a carico sempre del Comune di Formia.

L’ente locale infine è stato condannato pure a pagare duemila euro di spese di giudizio e copia della sentenza è stata trasmessa dal Tar alla Corte dei Conti “per le valutazioni di competenza in ordine a eventuali profili di responsabilità amministrativa dei funzionari dell’Amministrazione”.