Proseguono gli appuntamenti con la rassegna ‘Gaeta incontra gli autori’

Il secondo incontro, in programma venerdì 3 dicembre alle ore 17.00, verterà sulla figura di Dante Alighieri, nel 700° anniversario della nascita

Proseguono gli appuntamenti letterari della Biblioteca comunale “Salvatore Mignano” di Gaeta con il ciclo di eventi “Gaeta incontra gli autori”, in collaborazione con l’Associazione Culturale “Il Sogno di Ulisse”, nell’ambito del progetto finanziato dal Cepell (Centro per il Libro e la Cultura).

Dopo la presentazione del libro “Il teorema dei vagabondi pitagorici” di Gian Luca Campagna, si cambia completamente registro. Il secondo incontro, in programma venerdì 3 dicembre alle ore 17.00, verterà sulla figura di Dante Alighieri, nel 700° anniversario della nascita. La Biblioteca comunale ospiterà il prof. Mario De Martino, curatore del volume “Dante 700 anni dopo”, edito da Formaentis. Modera l’incontro il giornalista del quotidiano “Il Messaggero” Giuseppe Mallozzi.


Mario De Martino

Nel settimo centenario della morte è oltremodo necessario ripercorrere il cammino intellettuale e culturale del più grande poeta della nostra letteratura, analizzare le caratteristiche della sua Opera, interpretarne i contenuti, coglierne le infinite sfumature. Questo libro, riccamente illustrato, è frutto di sinergie e passioni: accademici e ricercatori, docenti e illustratori, narratori e artisti hanno prestato la propria penna alla celebrazione di Dante, indagandone gli aspetti più significativi e curiosi, stimandone l’eredità che ha lasciato al mondo; dalla filologia alla storia, dalle arti figurative alle interpretazioni eterodosse, dalla ricezione della Commedia nei Paesi orientali ai campi di studio più particolari e inaspettati: la gastronomia, il fumetto, la parodia, i videogiochi. In queste pagine rivive la personalità umana e letteraria di Dante: riscoprirla, nel XXI secolo, è dovere dell’Occidente (e non solo).

Mario De Martino (1993) – dottore in Filologia, specializzato nella catalogazione di libri e manoscritti antichi. Giornalista pubblicista e insegnante, collabora con riviste di divulgazione culturale ed è autore di numerose pubblicazioni di narrativa e saggistica.

Gli altri appuntamenti vedranno protagonisti il 10 dicembre Gea Petrini e il suo libro fantasy “Obscurity” (Indie) e infine il 17 dicembre Andrea Ciaffaroni con “Alla ricerca di Nino Manfredi” (Sagoma).