Il tradizionale pranzo di Natale dal Nord al Sud Italia

Le festività natalizie si avvicinano e come ogni anno si rispolverano i vecchi libri e quaderni di ricette per realizzare piatti tradizionali. Dallo Zelten agli agnolotti, passando per tortellini, capitone e tacchino: la cucina italiana vanta di numerosi piatti tradizionali da realizzare per il pranzo di Natale, che caratterizzano regione per regione.

 


Da Nord a Sud, tante sono le tradizioni natalizie che caratterizzano la penisola italiana. In alcune regioni si festeggia il 24 dicembre, con il “Cenone della Vigilia”, in altre si festeggia il 25 dicembre, con il vero pranzo di Natale. Le regioni del Centro Italia, invece, festeggiano con due menù ben distinti.

 

La gastronomia italiana, per le feste natalizie, segue due regole di base: il 24 è la giornata dedicata al pesce e il menù e più leggero. Il 25 dicembre, invece, è possibile dare libero sfogo alla fantasia e realizzare menù con più portate. Anche in questo caso, però, le regole gastronomiche cambiano in base alla regione. Sul web è possibile trovare tante idee per preparare un pranzo di natale perfetto da gustare assieme ad amici e familiari.

 

I piatti natalizi tradizionale regionali

 

Nord, Centro e Sud Italia si differenziano molto a tavola e offrono una moltitudine di ricette super gustose caratterizzate dagli ingredienti del posto. Una specialità valdostana che si realizza a Natale è la carbonade, realizzata con carne di manzo cotta nel vino rosso e accompagnata da crostini al miele, salumi di capra o di pecora.

 

In Piemonte, a Natale è possibile trovare i famosi agnolotti e il bollito misto, condite con varie salse. Le tavole ligure si imbandiscono di ravioli, cappon magro, verdure e pesce, mentre in Lombardia è tradizione mangiare l’anguilla cotta al cartoccio.

 

Veneto, Friuli e Trentino si caratterizzano per le pietanze molto caloriche, a partire dalla polenta con il baccalà, la brovada e il muset, la zuppa di rape e cotechino, la trippa con sugo e formaggio, i piatti di canederli, capriolo al forno e si conclude con strudel o selten.

 

Piatti natalizi Centro Italia

 

Il Centro Italia è rinominato per i menù con tante portate, in cui è possibile trovare sempre i tortellini e passatelli in brodo, le tagliatelle e la lasagna, i salumi vari, i tortelli di zucca e l’agnello arrosto.

 

Il baccalà è il protagonista della vigilia, affiancato generalmente dal fritto misto di verdure e capitone o alla minestra di pesce.

Il dolce natalizio più diffuso nel Centro Italia è il torrone, che solitamente è accompagnato da tanti dolci della casa, da pandori e panettoni vari.

 

Sud Italia tradizione gastronomica natalizia

 

Il Sud Italia presenta delle pietanze completamente diverse, molto gustose, a partire dal brodo di cappone fino agli spaghetti alle vongole, la famosa insalata di rinforzo, le friselle, i roccoccò e la frutta secca.

Non manca la verdura con tante versioni di minestra, principalmente realizzata con scarole, verze e cime di rapa.

 

La gastronomia italiana vanta di numerosi piatti tradizionali super gustosi e famosi in tutto il mondo, ricreati anche dagli italiani che vivono all’estero. Grazie al web, oggi, è possibile realizzare un menù natalizio misto che unisce i piatti tradizionali di ogni regione.