Coltellate a un coetaneo dopo una lite: 31enne arrestato

Nel corso della serata di martedì, i carabinieri della Stazione di Sezze hanno tratto in arresto un 31enne del posto, A.D.R. le sue iniziali, già noto alle forze dell’ordine per alcuni precedenti di polizia: ha sferrato diverse coltellate a un coetaneo. 

I militari erano giunti in una delle piazze del centro dopo una richiesta d’intervento volta a sedare un litigio tra due setini. Appena arrivati, gli operanti hanno appurato che c’era stato un accoltellamento, con una delle parti rimasta gravemente ferita e dunque trasferita d’urgenza presso l’ospedale ‘Santa Maria Goretti’ di Latina – dove si trova tuttora – per essere sottoposta a un intervento chirurgico.


Nell’immediatezza i carabinieri hanno accertato che A.D.R. già pochi giorni prima aveva avuto un acceso diverbio con l’uomo poi divenuto vittima dell’aggressione all’arma bianca. Secondo le ricostruzioni mercoledì sera per colpirlo avrebbe approfittato della presenza del malcapitato in sosta, da solo, a bordo della propria autovettura: le testimonianze raccolte dai carabinieri hanno appurato che, dopo aver bloccato l’altro tenendogli un braccio fermo all’esterno dell’abitacolo, avrebbe sferrato diversi fendenti. Col peggio evitato solo grazie alla repentina reazione del ferito, che servendosi di un braccio è riuscito in extremis a bloccare un colpo al tronco.

Sulla scorta della ricostruzione dei fatti, dopo aver rintracciato l’aggressore i militari lo hanno arrestato con l’accusa di lesioni e minaccia aggravate. Espletate le formalità di rito, il 31enne è stato temporaneamente trattenuto presso le camere di sicurezza del Comando provinciale dei carabinieri, per poi essere condotto in carcere, a disposizione del sostituto procuratore Valerio De Luca.

Intanto dall’Arma chiedono il sostegno della collettività: “Continueremo con assiduità i servizi di prevenzione e contrasto svolti dall’Arma, affiancando alla capillare perlustrazione del territorio una continua e attività info-investigativa, contattando commercianti e cittadini al fine di acquisire quante più notizie utili per prevenire il ripetersi dei reati ed assicurare alla giustizia gli autori di quelli già perpetrati. E’ difatti fondamentale la collaborazione di tutti, non solo degli addetti ai lavori, ma anche e soprattutto della cittadinanza la quale è invitata a segnalare al numero di emergenza 112 qualsiasi situazione dubbia di cui venga a conoscenza”.