Gli sparano alle gambe per fargli saldare un debito di droga, due gli arresti

Nel corso della mattina di ieri, agenti della Squadra Mobile di Latina in collaborazione con personale dei Commissariati di Pubblica Sicurezza di Gaeta e Fondi, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Latina dottoressa Giorgia Castriota, su richiesta del Procuratore Aggiunto Carlo Lasperanza e del Sostituto Procuratore della Repubblica Marco Giancristofaro, nei confronti di un uomo pluripregiudicato 41enne, già sottoposto alla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale della Pubblica Sicurezza con obbligo di soggiorno nel comune di Fondi, e di un suo complice 52enne.

Entrambi ritenuti responsabili del ferimento a colpi d’arma da fuoco di un 50enne per costringerlo a saldare un debito di droga, nonché dei reati di detenzione e porto abusivo d’arma da fuoco, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.


In particolare, ad esito delle attività di riscontro condotte dagli agenti del Commissariato di Gaeta, insieme a quelli della Squadra Mobile di Latina, sotto la direzione ed il coordinamento della Procura della Repubblica di Latina, era possibile stabilire che la vittima, al fine di saldare un debito di circa 1.000 euro, veniva attirato in una trappola presso l’abitazione di uno dei due uomini, dove il più giovane dei due lo feriva con due colpi di pistola alle gambe.

Si rappresenta che il medesimo feritore lo scorso 30 ottobre era già stato tratto in arresto del Commissariato di Gaeta in quanto, pur dovendo rispettare l’obbligo di soggiorno a Fondi, lo disattendeva recandosi fuori dal predetto Comune e per questo veniva tradotto presso l’Istituto Penitenziario di Roma – Rebibbia.