Due coppie di escursionisti si perdono sui Lepini: salvati da carabinieri e vigili del fuoco

Nella mattinata di ieri, domenica 24 ottobre, due coppie di escursionisti sono partiti da Colleferro e da Roma per un’escursione sui Monti Lepini, entrambe nel primo pomeriggio hanno perso l’orientamento, non sono riusciti a ripercorrere il sentiero che li avrebbe riportati alle loro auto e, presi dal panico, hanno deciso di lanciare l’allarme attraverso il numero unico di emergenza “112”.

La prima coppia ha allertato i soccorsi poco dopo le ore 15 e, immediatamente nella Piana della Faggeta sono arrivati i Carabinieri della Stazione di Carpineto Romano (RM). I militari che hanno una particolare conoscenza del Monte Semprevisa, dove lunedì scorso, erano già intervenuti per un analogo soccorso, anche in questo caso, tramite un costante contatto telefonico, hanno subito individuato la coppia di escursionisti, all’altezza della Fonte Rapiglia, oltre i 900 metri di altezza, poi l’hanno raggiunta e riaccompagnata fino all’autovettura.


Nel frattempo che i Carabinieri portavano in sicurezza la prima coppia di escursionisti è giunta alla Centrale Operativa dei Carabinieri di Terracina una richiesta di soccorso da parte di un’altra coppia di coniugi romani dispersa sul Monte Semprevisa localizzati sul versante pontino che successivamente sono stati recuperati, prima del calare del sole, da un elicottero dei vigili del fuoco ed elitrasportati in buone condizioni di salute presso l’aeroporto di Ciampino.

Una brutta avventura quella capitata alle due coppie di escursionisti che è terminata a lieto fine.