Sermoneta: da oggi e fino al 2 ottobre il primo Festival dell’Audiovisivo

“Al via il primo Festival dell’audiovisivo Città di Sermoneta che si terrà fino al 2 ottobre presso i locali dell’Officina dell’Arte e dei Mestieri di Sermoneta – Work in Progress di Monticchio.

Il festival è organizzato dall’associazione Banda Musicale Fabrizio Caroso e dall’officina dell’arte e dei mestieri con il sostegno dell’Amministrazione comunale di Sermoneta e la collaborazione dell’Associazione compositori di musica per film.


Si tratta di un contenitore di eventi legati al cinema: presentazione di libri, seminari, workshop, proiezioni di documentari e film.

Tra gli ospiti delle giornate ci saranno Sebastian Maulucci con un seminario sul cinema indipendente e il suo ultimo lavoro (l’albero delle scarpe), Eugenio Tassitano con “Le Vertigini di Hitchcock”, Antonio Genovino con “L’orchestrazione virtuale”.

Rilevanti le presenze dei compositori: Marco Werba già compositore e collaboratore tra gli altri di Cristina Comencini e Dario Argento che presenterà “La musica nel cinema thriller”; Pivio autore insieme al suo sodale Aldo De Scalzi di numerosissime colonne sonore per Ozpeteck, Caligari, Risi, Veronesi e nastro d’argento sempre con Aldo De Scalzi per le musiche dei film “Ammore e Malavita” dei Manetti Bros; Alessandro Molinari anch’egli noto compositore di colonne sonore e direttore d’orchestra. Molinari presenterà assieme al regista Francesco Apolloni il suo ultimo film “Addio al Nubilato” per il quale è stato candidato ai Nastri d’Argento 2021 come miglior canzone. Tra le altre proiezioni in calendario: due brevi mockumentary (letteralmente “falso documentario”) di Massimo Ferrari sulla vita di Maria Callas ed Alda Merini tratti dalle serie televisiva Sky “Io e Lei”, il docufilm “Dove vanno le nuvole” sempre del regista Massimo Ferrari e “Il cinema non si ferma” film totalmente realizzato durante il primo periodo di lockdown con smartphone e set casalinghi diretti da remoto dal regista Marco Serafini e che racconta in chiave ironica la prima quarantena degli italiani, con la colonna sonora affidata a ben 24 compositori facenti parte dell’Associazione compositori di musica per film.

L’accesso agli eventi è gratuito e su prenotazione. Programma generale e prenotazioni sul portale audiovisivofestival.eventbrite.com“.

Lo ha reso noto l’ufficio stampa del Comune di Sermoneta tramite una nota pubblicata sul sito ufficiale dell’Ente.