Bancomat rubato a un paziente, infermiera a giudizio

Accusata di aver contraffatto una carta rubata a un paziente, un’infermiera della casa di cura Villa Silvana, di Aprilia, è stata rinviata a giudizio.

I fatti risalgono al mese di agosto 2016, quando a un uomo ricoverato nella struttura apriliana venne sottratto il bancomat, che venne poi utilizzato per prelevare 720 euro.


Dopo la denuncia presentata dalla vittime, le indagini hanno portato gli inquirenti a ritenere responsabile della vicenda l’infermiera, una 42enne.

Per quest’ultima il giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina, Giuseppe Cario, accogliendo la richiesta del pm Giuseppe Bontempo, ha quindi disposto un processo.

La prima udienza è fissata davanti al giudice del Tribunale di Latina, Enrica Villani, per il 22 maggio 2022.