Multiservizi Aprilia, restano sospese due dipendenti ‘no vax’

Il Tribunale di Latina

Restano sospese dal servizio, peraltro senza stipendio, le due dipendenti della Multiservizi di Aprilia che non si sono volute sottoporre al vaccino anti-covid.

Lo ha stabilito il Tribunale di Latina, ribadendo che il potenziale lavoro a contatto con soggetti fragili o anche impossibilitati a vaccinarsi, oltre alla tutela personale, resta un requisito imprescindibile.


Nonostante le due dipendenti abbiano ribadito il loro diritto a non vaccinarsi, e conseguentemente presentato ricorso al Tribunale del Lavoro, la decisione dei giudici è stata sfavorevole. Pur restando il diritto alla libertà di cura, sancito dalla Costituzione, deve essere garantita, secondo il Tribunale, la salute e l’incolumità altrui, parimenti tutelata dalla Carta Costituzionale.

Le due dipendenti restano quindi sospese dal servizio come deciso già dall’ASAM.